Autore

Usando un termine ormai "consunto" si potrebbe definire la gara di questa sera come "Setterosa work in progress". Infatti la formazione di Conti, già qualificata alla Super Final in programma a Shanghai, è servita come rodaggio alle new entry che il ct ha voluto. Certo l'Ungheria, anc'essa con volti nuovi, ha dimostrato una palese superiorità, ma tutto sommato la sofferenza di questa sera serve solo a fare esperienza. Le azzurre hanno peccato in attacco, specie in superiorità: un regalo per Bujka e compagne non disdegnato.
Fabio Conti a fine gara, getta giustamente acqua sul fuoco, sapendo che con ben sei new entry, e senza Roberta Bianconi, ci sarebbe stata sofferenza:« Non è stata sicuramente la nostra migliore partita della stagione sotto il profilo del gioco. Diversi errori di precisione nelle conclusioni e poco dinamismo. Non abbiamo fatto tutte le cose che avevamo preparato. Ciò nonostante rimaniamo attaccati alla partita fino alla fine ed abbiamo l’occasione di poterla pareggiare. Questo vuol dire che, nonostante il momento poco brillante, riusciamo a giocarcela anche con squadre che stanno meglio di noi dal punto di vista fisico e più avanti nella preparazione. Assenze da ambo le parti non hanno cambiato molto i valori in acqua. Non è questo che ci preoccupa al momento. Ci interessa, invece, guardare avanti e proiettarci a maggio nell’ultima fase della preparazione ai mondiali di Budapest, passando per la Superfinal a Shanghai. Voglio fare un plauso al pubblico di Avezzano che ancora una volta ha risposto alla grande, a tutti coloro i quali hanno lavorato all’organizzazione di questo evento. Con il Settebello e il Setterosa si fa sempre centro».

Italia-Ungheria 10-12

Italia: Gorlero Giulia, Tabani Chiara, Garibotti Arianna 2, Queirolo Elisa 2, Radicchi Federica 1, Aiello Rosaria 2, Picozzi Domitilla, Dario Sara, Emmolo Giulia, Palmieri Valeria 1, Gragnolati Arianna 1, Barzon Laura 1, Banchelli Caterina.
All. Fabio Conti
Ungheria: Bolonyai Flora, Czigani Dora 1, Szilagyi Dorottia 3, Gurisatti Greta 1, Szucs Gabriella 1, Takacs Orsolya 1, Somhegyi Noemi 1, Menczinger Kata, Parkes Rebecca, Bujka Barbara 3, Csabai Dora, Garda Kristina 1, Kaso Orsolya. All. Attila Biro
Arbitri: Chatzianastasiou (GRE), Dutilh-Dumas (NED).
Parziali: 2-3, 2-3, 2-4, 4-2.
Note:nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 2/9, Ungheria 1/3. Spettatori 1200 circa.

Classifica dopo la 6° ed ultima giornata del girone eliminatorio

Girone A: Russia e Olanda 7, Grecia  4.
Girone B: Ungheria 12, Italia 7, Francia 0.

Qualificate alla Super Final:
Ungheria, Russia e Italia (quale migliore seconda per la differenza reti con l'Olanda)

 

18 / 04/ 17