Autore

E' finale per il Plebiscito. La gara di oggi ha messo a dura prova le ragazze di Posterivo che, dopo aver dominato i primi due tempi, ha rischiato di sbandare nel terzo e nel quarto. La partenza sprint delle patavine è dirompente: 2-0 il primo, 3-0 il secondo parziale. Una passeggiata? Così sembrava. Le russe vanno per la prima volta in rete dopo quasi due minuti del terzo parziale. Ma Padova non molla, Robinson ristabilisce il +5. Le russe insistono, ci riprovano: ma Sara Dario colpisce duro. A questo punto qualcuno spegne la luce alle venete: la rimonta russa è dirompente e infilano Teani fino a portarsi sul -1 (7-6). Galardi allunga su rigore, Queirolo si fa anche parare un'altro cinque metri. Ma il Plebiscito c'è e la nona rete di Elisa Queirolo lo dimostra. E' finale.

Così il coach Stefano Posterivo a fine gara: «E' la seconda finale che conquistiamo nella Coppa Len da quando sono a Padova.  Siamo partiti con il nostro ritmo, giocando i primi due tempi molto bene, poi c’è stato un ritorno prevedibile delle russe e un eccessivo rilassamento nostro dal terzo tempo che ci ha fatto soffrire più del previsto. Sono però dell’idea che le semifinali sono importanti da vincere e che non conta troppo come. Siamo qua a Budapest con una situazione psicologica molto forte da gestire, le ragazze e l’intero staff sta davvero tirando fuori il meglio, un altro elogio che non posso non riconoscere a questo gruppo. Domani ci giochiamo la finale, al termine della gara ho detto alle ragazze che dobbiamo divertici e sono certo che sarà così. Vogliamo dedicare questa finale a “Tuscia”, i nostri tifosi sono arrivati da Padova questa mattina con uno striscione dedicato a lui e le ragazze hanno giocato con il segno nero del lutto, piccoli grandi gesti, per un amico e primo tifoso».

La seconda semifinale (derby tutto magiaro) si è così conclusa:
UVSE Budapest - Dunaujvaros  8-6

Dunque la giovane formazione di Budapest (costituita nel 2008 sulle ceneri dell'Ujpest) approda alla finale.
Per il Dunaujvaros la finalina per il terzo posto.


Plebiscito Padova - Ugra Khanty-Mansiysk 9-7
Plebiscito Padova: Teani, Barzon 1, I. Savioli, Gottardo 1, M. Savioli, Queirolo 1 (R), A. Millo 2, Dario 1, Galardi 2, Robinson 1, Nencha, Casson, Franceschino.
All. Posterivo
Ugra Khanty-Mansiysk: Saribekyan, Isakova, Nizheboichenko 1, Garipova 1, Perfileva, Sutyagina, Chernega, Leonova, Timofeeva, Kovina, Alogbo 1, Lisunova 4 (2R), Pershina.
All. Petrova
Arbitri: Galindo (ESP), Miskovic (SRB)
Parziali: 2-0, 3-0, 2-4, 2-3
Note: sup. num. Plebiscito 4/10, Khanty Mansiysk 3/11. Rigori: Plebiscito 1/2, Khanty 2/2.

Così le finali di domani:

Ore 17,15 - Finale 3° posto
Ugra Khanty-Mansiysk - Dunaujvaros

Ore 19,15 - Finale 1° posto
Plebiscito Padova - UVSE Budapest

Nella foto
Elisa Queirolo

14 / 04/ 17