Autore

 L’Orizzonte Catania è  la prima semifinalista nella corsa allo scudetto della pallanuoto femminile italiana. La compagine siciliana che domani, nella stessa vasca affronterà il Messina, si è aggiudicata la prima delle due gare dei quarti in programma oggi nella piscina di Rapallo, sede della Final-Six alla quale prendono parte anche Bogliasco, Sis Roma, Messina e Plebiscito Padova queste due ultime inizieranno le loro fatiche partendo dalla semifinale in considerazione del piazzamento di classifica fatto registrare al termine della regular season  classificate di diritto
Sofferto il successo della formazione guidata da Martina Mieli che per due volte ha dovuto rimontare un doppio svantaggio: quello di inizio gara, quando il Milano, nelle cui fila si è distinta tra i pali il portiere azzurro, Giulia Gorlero, si è portato a +2 grazie ai gol di Zerbone e Cordaro, ed in avvio del quarto tempo col nuovo allungo delle lombarde di Fabrizio Deblasio col doppio vantaggio frutto delle reti di Pustynnikova e Scialla. A togliere le uova dal paniere ad una nervosissima Martina Miceli (ammonita) ci hanno pensato, nei minuti finali, Claudia Marletta e la mancina Isabella Riccioli, quest’ultima autrice della doppietta che ha portato l’ago della bilancia a pendere dalla parte dell’Orizzonte.


Orizzonte CT-NC Milano 10-9
Orizzonte: Jovetic, Sapienza, Garibotti, Eggens 2, Di Mario 2, Grillo, Palmieri 2, Marletta 2, Santapaola, Aiello, Riccioli 2, Lombardo, Schillaci. Coach. Miceli
NC Milano: Gorlero, Zerbone 3, Crudele, Scialla 2, Pustynnikova 2, Incarnato, Ardovino, Comba 1, Cordaro 1, Zizzo, Magni, Di Lernia, Rosanna. Coach. Di Blasio
Arbitri: Collantoni, Frauenfelder
Parziali: 3-2, 2-2, 2-3, 3-2
Note: uscita per limite di falli nel III tempo Magni (M). Ammoniti per proteste Di Blasio (All. M.) e Miceli (All. C.)
Superiorità num. Catania 2/8, Milano 6/8. Spettatori 200 circa.
Nelle foto
in alto Catharina Eggens
in basso Federica Zizzo

11 / 05/ 17

Potrebbero interessarti