Ancora una vittoria su tre. Come accaduto nella prima giornata, anche il secondo turno della seconda fase dell’Euro League femminile di pallanuoto regala più amarezze che soddisfazioni alle squadre italiane impegnate in quella che rappresenta la più importante rassegna pallanuotistica per club del continente. 

Questa volta a spuntarla è stato il Plebiscito. La formazione veneta, trasformata rispetto a ieri, almeno dal punto di vista della concentrazione e della determinazione si è imposta per 8 a 5 sulle olandesi dello ZVL Tetteroo: impresa riuscita grazie all’accelerazione impressa alla gara nel corso del quarto tempo conclusosi col parziale di 3 a 0, punteggio maturato grazie alla doppietta di Chiara Ranalli (4 le reti realizzate nel corso del match che sarebbero diventate cinque se la 22enne pescarese non avesse fallito un rigore nel corso dell’ultima frazione di gara) ed al gol (su rigore) di Elisa Queirolo. Un prezioso apporto alla vittoria odierna del Plebiscito è arrivato anche grazie ai decisivi interventi tra i pali, di Laura Teani che nella fase cruciale del match ha chiuso letteralmente la porta in faccia alle olandesi parando un rigore che, se realizzato, avrebbe probabilmente compromesso la partita, a Sterre Bijkerk. La vittoria odierna consente alle biancorosse di Stefano Posterivo di riscattare il ko patito ieri ad opera del Vouliagmeni, di incasellare i primi tre punti di questa difficile fase del torneo e di mantenere quindi ancora vive le speranze di qualificazione ai quarti che gioco forza passeranno dal risultato che scaturirà dal match di domani tra le venete e le lanciatissime padrone di casa del Kirishi impostesi di misura oggi nel confronto col Vouliageni.

Prima battuta d’arresto invece per l’Orizzonte di Martina Miceli superato 14-16 dall’Uralocka trascinate da una incontenibile Elvina Karimova capitano della compagine russa  ed autrice di metà delle reti realizzate oggi dal team guidato da Mikhail Nakoriakov. Avanti 8 a 7 a metà gara, complici probabilmente le fatiche dei giorni scorsi, le catanesi hanno lasciato troppo spazio, nella terza e nella quarta frazione, all’Uralocka che ha approfittato per mettere a segno la seconda vittoria consecutiva dopo quella fatta registrare ieri contro il BVSC Zuglo, avversario che Arianna Garibotti (anche oggi migliore realizzatrice del sodalizio etneo, con 5 reti all’attivo) e compagne affronteranno domani per quello che si preannuncia come il confronto decisivo per la qualificazione ai quarti. 

La sconfitta, la seconda consecutiva, patita oggi dalla SIS Roma, superata 13 a 9 dal Sabadell costa l’eliminazione dall’Euro Cup della compagine capitolina. Niente da fare per le giallorosse componenti del girone più problematico  della rassegna e costrette a misurarsi con un Sabadell desideroso di riscatto dopo le recenti scottature. Riscatto che le catalane hanno trovato contro una Roma generosa, ma apparsa ancora un tantino acerba di fronte a sfide di questo calibro. Qualche errore di troppo, come il rigore fallito nel primo tempo da Domitilla Picozzi, in zona gol e qualche sbavatura in fase difensiva, hanno finito per far pendere l’ago della bilancia dalla parte delle spagnole la cui qualificazione è tuttavia legata, nonostante la vittoria interna, all’esito del confronto diretto con le ungheresi dell’UVSE.

Plebiscito PD - ZVL Tetteroo 8-5 

Plebiscito Padova: Teani, M. Savioli, I. Savioli, Gottardo, Queirolo 1, Casson 1, A. Millo, Dario, A. Cocchiere 1, Ranalli 4, Meggiato 1, Centanni, Giacon. All.: Stefano Posterivo
ZVL Tetteroo: Van der Waal, Voorvelt 2, Roels, Niskanen, De Groot 1, Keijzer 1, Van Belkum, M. Lindhout, Schuijt, Bijerk, Van Rijn 1 Gras, Oosting. All. Spijker
Arbitri: David Gomez (ESP), Vuk Milovic (SRB)
Parziali: 3-2, 1-1, 1-2, 3-0

Orizzonte CT - Uralocka 14-16 

Orizzonte: Gorlero, Ioannou 1, Garibotti 5, Viacava, R. Aiello 1, Bekhazi, Palmieri 1, Marletta 4, Emmolo 1, McKelvey 1, Riccioli, Santapaola, Condorelli. All.: Martina Miceli
Uralochka: Golovina, Golubeva, Sharafutdinova 2, Karimova 8, Vorontsova 1, Popova, Zelentsova 1, Lapteva, Galimzianova, Lipskaia, Panfilova 2, Bersneva 2, Zabalueva. All. Nakoriakov
Arbitri: Mario Dalli (MLT), Marcella Mauss (GER)
Parziali: 3-3, 5-4, 2-4, 4-5

Sabadell - SIS Roma 13-9 

Sabadell: Ester, M. Ortiz, Sohi 5, Ariño 2, Morell, Perez, Cordobes 1, M. Garcia 2, Forca 1, M. Eggens 2, Tankeeva, Barzon, Farre. All. Palma
SIS Roma: Sparano, Tabani, Galardi 2, Avegno 2, S. Motta 3, Chiappini 1, Picozzi, Sinigaglia, Fournier 1, Di Claudio, Storai, Tori, Brandimarte. All.: Marco Capanna
Arbitri: Nikolaos Boudramis  (GRE), Ursula Wengenroth (SUI)
Parziali: 2-1, 2-1, 5-5, 4-2

Gli altri risultati

Girone E
Olympiacos – Dunaujvaros 10-8
CN Matarò – Mediterrani 12-8
Girone F
Utecht – UVSE Budapest  13-13
Girone G
Vouliagmeni – Kirishi  10-11
Girone H
BVSC Zuglo – Sant Andreu  11-9

Classifiche
Girone E: Olympiacos 6, Dunaujvaros e CN Matarò 3, Mediterrani 0
Girone F: UZSC Utrecht e UVSE Budapest 4, Sabadell 3, SIS Roma 0
Girone G: Kirishi 6, Vouliagmeni e Plebiscito PD 3, ZVL Tetteroo 0
Girone H: Uralochka 6, Orizzonte CT e BVSC Zuglo 3, Sant Andreu 0

Le gare di domani
Girone E
10,30 Mediterrani – Dunaujvaros
12,15 Olympiacos – CN Matarò
Girone F
11 SIS Roma – UZSC Utrecht
12,30 Sabadell – UVSE Budapest
Girone G
11 Vouliagmeni – ZVL Tetteroo
12,45 Kirishi – Plebiscito PD
Girone H

11 Uralocka – Sant Andreu
13 Orizzonte CT – BVSC Zuglo

Foto tratta dal profilo Facebook dell’Orizzonte CT

30 / 11/ 19