Autore


Campionati di A1 maschile e femminile, di A2 maschile e U18 maschile  sospesi fino al 5 febbraio.
Il 5 febbraio dovrebbe (condizionale d’obbligo vista la situazione covid) riprendere la A1 femminile e l’A2 maschile. L’A1 maschile, invece, ripartirebbe il 12 febbraio.
Nel periodo che intercorrerà fino a queste date, saranno, se possibile, recuperate le gare rinviate.
Sabato 5 febbraio potrebbe partire anche la B maschile, mentre domenica 6 l’A2 donne. Solo ipotesi? Aspettiamo di capire e vedere cosa succederà sul fronte contagi da covid.

Finalmente qualcuno si è assunto la responsabilità di bloccare tutto il circo della pallanuoto, per evitare ancora contagi.
L’unica nota stonata è la voce che radio vasca sta facendo viaggiare in lungo ed in largo: il cambio della formula in A1 maschile.

Si moromora infatti che l’A1 M potrebbe cambiare formula dividendo le squadre attualmente partecipanti in due gironi: playoff, con le prime sette in classifica, playout con le seconde sette.
Quindi ogni squadra giocherà contro le rispettive avversarie invertendo il campo rispetto all'andata.
Un’ipotesi su cui sta lavorando il Consiglio Federale che dovrebbe riunirsi in settimana.

A tal proposito ci domandiamo: tutti gli sport di squadra hanno questo problema, ma solo la FIN è in grado di stravolgere il tutto. Allora forse non sarebbe stato meglio un campionato a dieci squadre, considerando la prospettiva di una recrudescenza della pandemia? Ma in cabina di regia chi è che muove i potenziometri?

 

10 / 01/ 22