Autore

Con un post inusuale sul proprio sito, la FIN ringrazia il mondo della pallanuoto per la  crescita, quindi se dir si voglia il "successo", di Waterpolo Channel, il canale monotematico che ha sostituito a tutti gli effetti le trasmissioni televisive.

Da una parte c'è la consapevolezza che gli "highlights" sono senza dubbio una grande novità, immagini dedicate che mai la pallanuoto ha avuto. E bisogna sottolineare gli sforzi che l'Ufficio Stampa FIN compie per produrli: le immagini che arrivano dalle società infatti a volte fanno veramente schifo. Non solo: quando una partita non è trasmessa in diretta fanno ancora più pena le piscine dove sono ripresi gli hightlights.
Si contano sulle dita di una mano le società che si salvano dal disastro immagini. E poi sono proprio le società "disattente" a lamentarsi.

Il rovescio della medaglia è comunque dietro l'angolo: un conto è vedere una partita in streaming sulla rete, un conto è vederla in televisione.
Un punto dolens, che penalizza le società dal punto di vista marketing: infatti sono molti gli sponsor grandi e piccoli che hanno voltato le spalle alla pallanuoto.

A questo punto sarebbe auspicabile un maggiore sforzo economico da parte della FIN per avere due dirette alla settimana su un canale televisivo .
In fin dei conti i diritti televisivi che la Federnuoto introita da tutto il movimento "acquatico" sono importanti.
E il conseguente taglio al campionato di pallanuoto da parte di mamma Rai onestamente poteva essere evitato.
Ma fa ancor più rabbia il silenzio che tanti media (troppo schierati) hanno calato sull'argomento, defilandosi dall'affrontare e discutere la questione.

Questo il post integrale pubblicato dalla Federnuoto.

Continua a crescere Waterpolo Channel, il canale streaming monotematico dedicato alla pallanuoto sul sito federale e su elevensports.it. Al termine dei gironi di andata delle serie A1 maschile e femminile sono state prodotte e trasmesse in diretta 26 partite - compresa l'amichevole Italia-Grecia (8-4 / 24.751), che ha aperto la stagione del Settebello bronzo olimpico - per un totale di 434.523 viewers; 18.585 di media per il campionato maschile (14 incontri) e 13.599 per quello femminile (11). Le partite che hanno ottenuto il maggior numero di visualizzazioni sono state AN Brescia-Pro Recco del 6 gennaio con 34.525 ed Ekipe Orizzonte-Plebiscito Padova del 29 novembre con 18.025.
Lavorati in post produzione e pubblicati 223 servizi tra highlights, sondaggi, skills e focus seguiti da 424.224 spettatori (1.902 di media).
Rispetto allo scorso girone di andata (415.908 visualizzazioni al 31 gennaio 2017), Waterpolo Channel ha raddoppiato i numeri grazie all'introduzione di telecronaca e commento delle partite, dei replay, di una maggiore spinta promozionale, ma soprattutto in virtù della passione delle società, che stanno sostenendo il progetto con impegno e condivisione.
Siamo grati a tutti coloro che aiutano la crescita del movimento ed esortiamo ad inviare suggerimenti e critiche per migliorare ulteriormente utilizzando la casella di posta elettronica stampa@federnuoto.it
La Federnuoto invia 858.747 grazie e vi aspetta su Waterpolo Channel, il canale della pallanuoto e di tutti gli appassionati.

 

26 / 01/ 18

Potrebbero interessarti