Autore

Kinef Kirishi – Dunaujvaros  13-15 (dtr)

Kinef Kirishi: Karnaukh, Zubkova 2, Prokofyeva 2, Simanovich 2, Diachenko 1(R), Krimer, Khamzaeva 1(R), Kirilcheva 1, Iakusheva, Soboleva 1, Ivanova 1, Ryzhkova 2, Smykova.    
All.Alexandar Kobanov    
Dunaujvaros :Kiss, Brezovszki, Menczinger 3(1R), Gurisatti 3(1R), Horvath 1, Mahieu 1, Luka, Garda 3(1R), Ziegler 1, Valyi 3(1R), Huszti, Szellak, Aarts.
All. Attila Mihok
Arbitri: Colombo (ITA), Margeta (SLO)
Parziali: 2-2, 3-1, 5-4, 1-4. Penalty: 2-4

Kirishi –Kirishi – Non riesce alle russe del Kirishi di replicare il successo della scorsa stagione, nonostante fossero supportate da un grande tifo: la magiare di Mihok, dopo aver inseguito le padrone di casa per tutto il match, con un quarto tempo stratosferico hanno raggiunto il pari (11-11) a 57” dal termine con Valyi.
Verso la fine del terzo periodo Kirishi, vincitore del trofeo dell'Euro League nel 2017 e nel 2018, ha creduto di avere la partita in pugno, con un +4 di vantaggio. E fra loro ed il quarto trofeo consecutivo c'era soltanto il quarto periodo della partita.
Dopo alcuni minuti equilibrati, i russi hanno iniziato a subire la reazione delle magiare: le ungheresi si sono portate a -2 (11-8) quando mancavano ancora 5:19 dalla fine. Gurisatti e Mahieu  hanno ridotto il gap, fino alla rete del pareggio di Valyi.
Quindi ai rigori il Dunaujvaros grazie a due parate di Kiss su Zubkova e Ryzhkova portano in Ungheria la Supercoppa Europea. Buona la prova dell'ex NC Milano Menczinger, che con Gurisatti, Valyi e Garda hanno realizzato i quattro penalty vincenti.

10 / 11/ 18

Potrebbero interessarti