Da tempo se ne parlava: ora è certo. Manca solo la firma ma Angelos Vlachopoulos la prossima stagione giocherà a Brescia, rifiutando di fatto di tornare in patria nell’Olympiacos. Un ritorno in Italia quindi per il forte attaccante greco, che giocò nel Posillipo nella stagione 2016/17, e non ha rinnovato con l’Eger. Dopo Vincenzo Dolce preso ieri, ecco il secondo botto del club lombardo.
«Le cose in Grecia non vanno molto bene – ha dichiarato il neo bresciano – per questo non ho potuto rifiutare la proposta da una squadra come il Brescia. Bovo è un ottimo allenatore e sono contento di lavorare con lui. Gli obiettivi ci sono: il campionato italiano, l’Euro Cup e perché no la Final 8 di Champions».

Altra news di peso arriva da Marsiglia: lo scatenato club transalpino è in procinto di cambiare anche coach. Via Marc Amardeilh ed al suo posto ecco Milos Scepanovic, fino a ieri portiere titolare del club. Ma il colpo a sorpresa è l’arrivo di Dejan Lazovic, ex Sport Management, lo scorso anno al Budva.

Ungheria: i movimenti non si limitano all’uscita di  Vlachopoulos dall’Eger, e Younger dall’FTC (approdato alla Pro Recco). Il Vasas che ha ritrovato una forza economica, ha completato la rosa per la prossima stagione, dove spiccano i neo acquisti  Branislav Mitrovic, Drasko Brguljan e Sava Randjelovic. (nella foto in basso).

L’OSC perde il centro Nemanja Ubovic, due stagioni al Brescia, destinazione Sabadell, e Aleksa Ukropina sulla strada del Primorac Kotor.

Parlando di Montenegro il neo presidente del PrimoracMladan Janovic, sta costruendo un team competitivo: con Sandro Sukno in panchina, il neo ds Antonio Petrovic sta per portare a Kotor dall’Eger Nikola Murisic, e, come detto Ukropina.

Sul fronte femminile novità dalla Spagna: Dani Ballart è il nuovo coach del Matarò, che si è rinforzato con l’arrivo di María Elena Sánchez dal Sant’Andreu.



 
21 / 05/ 20