Alle volte ci chiediamo perché la “politica” debba sempre essere quella cosa astratta che, anziché migliorare la vita, la peggiora.
Ecco il primo emblematico esempio.

Rapallo ospita dal 26 al 28 luglio la Final 8 Under 19 femminile. Orbene per chi non conosce l’impianto della cittadina ligure, deve sapere che esiste una vasca da 25 mt. al coperto, ed una da 50 mt. scoperta.
Proponiamo un quiz ai nostri lettori: secondo voi queste finali dove si sono giocate, al coperto o alla scoperto?

Vi risparmiamo la fatica di scrivere e vi anticipiamo la risposta: si sono giocate al coperto, in un vero e proprio “forno” .

Domanda: ma perché in una nazione dove ci sono centinaia di vasche scoperte, dove addirittura si giocano all’aperto campionati delle massime serie, si deve optare per una location così assurda solo per mettersi una medaglia e prendersi dei meriti che fanno solo male al movimento, ed umiliano le ragazze che scendono in vasca?

Già perché, nel caso particolare di Rapallo, all’aperto c’era la libera balneazione, mentre al chiuso si giocava a pallanuoto. E per chi ha ospitato l’evento è stato meglio risparmiare qualche euro anziché chiudere per due giorni la piscina al pubblico.
Roba da non credere.

Nelle foto
sopra la piscina del "Poggiolino" aperta alla libera balneazione
sotto la vasca mentre si gioca


 

29 / 07/ 18

Potrebbero interessarti