Autore

Feteggiare cent'anni è un traguardo significativo, importante, unico. Paolo Barelli e la FIN lo hanno fatto con grande impegno, cercando anche di stare vicino ad una città, Genova, che ha sempre amato la pallanuoto. Il pensiero della federazione alla tragedia che ha colpito la città il 14 agosto scorso, l'idea di stare vicino alla famiglie sfollate da sotto quel maledetto ponte, portandole gratuitamente per un anno in piscina, sono due segnali che un pezzo del mondo sportivo italiano ha dato.
Ma sopratutto ha emozionato la serata alla piscina della Sciorba, dove sono sfilati i campionissimi dal 1960 ad oggi.
Waterpoloitaly era presente e non avrebbe potuto esimersi dal testimoniare questa serata.
la partita fra il Settebello e gli All stars è stata inframmezzata da una serie di premiazioni "alla carriera" di tutti i campioni (per noi non saranno mai ex).

INTERVALLO 1° TEMPO. Il Presidente della FIN Paolo Barelli consegna una targa alle 18 società campioni d'Italia dal 1912 ad oggi (chiaramente sei campionati non si sono disputati nei periodi bellici)

1) Genoa Cricket and Football Club 4 volte campione d’Italia, nonché vincitore dei primi quattro scudetti, ritira il premio il vicepresidente GIANNI BLONDET;



2) RN Milano 2 volte campione d’Italia;
3) Società Ginnastica Andrea Doria 8 volte campione d’Italia, ritira il premio STEFANO LANATA;
4) Sportiva Sturla campione d’Italia nel 1923, ritira il premio GIORGIO CONTE;
5) Unione Sportiva Triestina campione d’Italia nel 1929, ritira il premio RENZO ISLER;
6) Rari Nantes Florentia 9 volte campione d’Italia, ritira il premio ANDREA PIERI;
7) Rari Nantes Camogli 6 volte campione d’Italia, ritira il premio il presidente MASSIMO BOZZO;



8) RN Napoli 5 volte campione d’Italia, ritira il premio MINO MARSILI;



9) Canottieri Olona campione d’Italia nel 1947;
10) Circolo Canottieri Napoli 8 volte campione d’Italia, ritira il premio MARCO GALLINORO;
11) Associazione Sportiva Roma 2 volte  campione d’Italia;
12) Società Sportiva Lazio Nuoto campione d’Italia nel 1956, ritira il premio TOMMASO PESAPANE;
13) Pro Recco Nuoto e Pallanuoto 32 volte campione d’Italia, ritira il premio il presidente MAURIZIO FELUGO;



14) Rari Nantes Bogliasco campione d’Italia nel 1981, ritira il premio il presidente MIRKO PRANDINI;



15) Circolo Nautico Posillipo 11 volte campione d’Italia, ritira il premio GIANNI GRIECO;



16) Libertas Pescara Nuoto 3 volte campione d’Italia, ritira il premio AMEDEO POMILIO;



17) Rari Nantes Savona 3 volte campione d’Italia, ritira il premio MAURIZIO MARICONE
18) Leonessa Brescia campione d’Italia nel 2003, ritira il premio ANDREA MALCHIODI

 
03 / 10/ 18