Autore

Arriva anche l’ultima giornata della fase preliminare a gironi. I giochi, a parte qualche “sistemazione” di classifica sono già fatti: Recco, Brescia e Sport Management approdano alla Final Eight di Hannover.
Tre italiane dunque, come nel 2006 quando alla Final Four di Dubrovnik arrivarono Recco, Posillipo e Savona, ma la coppa rimase nella mani dello Jug, padrone di casa.

L’ultima giornata non riserverà particolari sorprese, se non che la presenza della Champions itinerante della Pro Recco che farà tappa alla Nannini di Firenze. L’avversario, la Stella Rossa, certamente non è di quelli che potranno impensierire i Rudic’s boys. Ma conoscendo il grande amore che i fiorentini hanno per la pallanuoto, ci sarà il pienone per vedere da vicino i campioni d’Italia. E per l’occasione porte aperte all’allenamnto di domattina, quindi mister Rudic, nella sala congressi del ristorante Settebello, terrà una masterclass gratuita. «Domani chiudiamo un girone che abbiamo dominato - commenta il tecnico croato -. La Stella Rossa è la squadra meno forte delle sei affrontate, ma merita il nostro massimo rispetto: dovremo avere l'approccio giusto al match. Ci servirà per preparare la Final 8».
Ma la tappa fiorentina della Champions itinerante del Recco ha un sapore tutto particolare: torna alla Nannini non come avversario Stefano Tempesti. «Sarà una partita speciale, ho tantissimi ricordi, tutti bellissimi, legati alla Rari Nantes Florentia e a Firenze - aggiunge Stefano Tempesti -. Lì ho cominciato da giovane, ero un po' incosciente e spregiudicato in un gruppo di ragazzi cresciuti nel vivaio e molto attaccati al Club e alla città. La risposta del pubblico sarà grandiosa, è un orgoglio per me portare la Pro Recco e la Champions League a Firenze, una piazza che ama la pallanuoto: auguro alla Rari Nantes Florentia di giocare un giorno in Champions League, magari contro la Pro Recco. Sarebbe fantastico».
Fischio d’inizio alle 20,30 e diretta su Sky Sport Arena, telecronista Daniele Barone e il commento tecnico di Sandro Campagna.

Ultimo appuntamento stagionale anche per l’AN Brescia, che a Mompiano ospiterà la Steaua Bucarest: partita alla portata del team di Bovo, anche se gli “incerottati” sono aumentati. Ormai conclamata l’indisponibilità di Stefano Guerrato, in infermeria ci saranno Nicholas Presciutti (problemi alla spalla) e Nikola Vukcevic. Anche Rizzo e Bertoli sono acciaccati ma saranno in vasca. «Quest’anno – afferma il tecnico dell’An, Sandro Bovo -, nel quadro di un girone molto duro, abbiamo fatto un bel cammino e vogliamo assolutamente continuare così fino all’ultima giornata. Per infortuni vari, siamo un po’ contati ma sono certo che non mancherà lo spirito giusto per onorare nel migliore dei modi la competizione più importante, per di più davanti al nostro pubblico».
E’ certo che la Leonessa si vuole impegnare al massimo: incassare i tre punti e sperare in una scivolata del Barceloneta ad Eger, potrebbe significare secondo posto in classifica.
In vasca alle 20,30 e differita su Eurosport “, telecronaca di Ettore Miraglia, commento tecnico di Leonardo Binchi.

Trasferta nella storia per la Sport Management, che chiude questa splendida avventura nella tana dei campioni d’Europa in carica, l’Olympiakos Piraeus. All’andata fini con una fantastica galoppata dei Mastini, che a Busto s’imposero 7-6. Ma la formazione greca da allora ha cambiato ritmi. Gara delicata per entrambe le squadre che condividono il secondo posto in classifica: in caso di pareggio, però sarebbero i ragazzi del Prof. Tosi ad accomodarsi alle spalle dello Jug, ammesso e non concesso che i tedeschi dello Spandau non sgambettino i croati. Insomma è tutto in divenire. «Andremo a giocare fuori casa contro i campioni Europa in carica – commenta con un pizzico di sarcasmo Gu Baldineti-. Sara una partita durissima ma noi cercheremo di farci trovare pronti come avevamo fatto nella partita d'andata. Loro sono una squadra di grandissimo talento, ma noi abbiamo dimostrato di poter stare a questo livello. Sara un bell'anticipo di quello che ci aspetterà alle Final Eight».
Si comincia alle 19 (locali saranno le 20) con diretta su Eurosport Player. Telecronaca di Ettore Miraglia e commento tecnico di Leonardo Binchi.

Per i programmi cliccare sul link ><




14 / 05/ 19

Potrebbero interessarti