Autore


Arriva dalla Russia il primo rinforzo della Pallanuoto Trieste in vista della serie A1 femminile 2019/2020. Con contratto annuale approda in casa alabardata il centroboa Polina Kempf, nata il 30 gennaio 1999 a Langepas, cittadina della Siberia occidentale. Ha giocato nella Dinamo Mosca, ma è con le selezioni giovanili che ha conquistato i risultati più importanti. Oro all’Europeo U18 di Baku (Azerbaigian) nel 2015 con un gol nella finale con la Spagna, oro al Mondiale U18 di Aukland (Nuova Zelanda) nel 2016 (altro successo sulla Spagna), oro al Mondiale U18 di Volos (Grecia) nel 2017 (con vittoria per 8-7 sulle elleniche) e argento all’Europeo U19 di Funchal (Portogallo). Nell’estate del 2019 è stata inserita nella nazionale universitaria russa. Ha partecdipato alle Universiadi di Napoli, dove ha conquistato il bronzo, segnando 8 reti nella finale per il terzo posto vinta 22-7 sul Canada (17 reti totali nella competizione). 
«Per me questa è una grande occasione per crescere come persona e come atleta –le prima parole in alabardato di Polina Kempf –sono abituata a dare sempre il massimo in acqua e andare oltre i miei limiti. A Trieste cercherò di giocare al meglio, anche per ripagare la fiducia che mi ha dato la società». 
«Non è stata una trattativa facile –spiega il diesse Andrea Brazzatti– siamo appena entrati nell’anno olimpico e le federazioni tendono a far restare le giocatrici in patria per preparare Tokio 2020. Siamo contenti di aver preso Polina, è una ragazza di buone qualità, molto forte dal punto di vista fisico, che nel ruolo di centroboa andrà ad alternarsi con la nostra Elisa Ingannamorte». 
L’allenatrice Ilaria Colautti prova a inquadrare dal punto di vista tecnico la nuova orchetta. «Atleta promettente, con già tanta esperienza ad alto livello nelle competizioni giovanili internazionali. Considerato i suoi 20 anni, non avrà problemi a inserirsi nel nostro gruppo. Non vedo l’ora di conoscerla e di iniziare a lavorare con lei».

12 / 08/ 19

Potrebbero interessarti