Autore

Stefano Tempesti nella fontana di Piazza De Ferrari  (di cui è in corso un profondo restyling)  in una fantasiosa porta dove tanti bambini tireranno i palloni: questa l'immagine che la Final Eight darà a Genova.

Una Champions League Superba, come la città che la ospiterà: la Final Eight della massima competizione per club di pallanuoto si giocherà nel capoluogo ligure, nella piscina della Sciorba, dal 7 al 9 giugno.
Quindici anni dopo il successo che proprio in quella vasca la Pro Recco ottenne sulla Honved (gara vinta 9-4), il club campione di tutto proverà a riorganizzare un l'evento clou della stagione.

Oggi, presso la Regione Liguria, che con il Comune di Genova sosterrà il club biancoceleste, è stato presentato l'evento: «La Final Eight di Genova è il frutto di un percorso iniziato due anni fa con il ritorno nel capoluogo - ha dichiarato Maurizio Felugo -. Vogliamo ripagare l'affetto e l'entusiasmo ricevuti con un fantastico evento internazionale che tutta la Liguria saprà vivere da protagonista. Lo facciamo con orgoglio, senso di appartenenza e volontà di stupire l'Europa. Raddoppieremo spettacolo e sforzi con la Final Kids che incarna alla perfezione quelli che sono i nostri valori e obiettivi: avvicinare i più piccoli a questo sport, renderli partecipi ed emozionarli per alimentare la passione. Da atleta prima e presidente poi ho capito quanto sia importante fare squadra, aiutarsi e collaborare: per questo desidero ringraziare Regione Liguria, Comune di Genova e My Sport che giocheranno al nostro fianco questa partita e la Len per la fiducia riposta nei nostri confronti».

Saranno tre giornate di "fuoco" per i deboli di cuore: e oltre ai campioni nella vasca attigua si disputerà appunto la "Final Kids", un torneo giovanile con squadre provenienti da tutta Europa che riproporranno, in miniatura, le sfide dei grandi.
Insomma un grosso evento per una città che da sempre è vicina alla pallanuoto, anche se, a volte si dimentica dei suoi impianti: eccezion fatta per la Sciorba.
Vasca scoperta per oltre tre quarti, aggiunta di due tribune per una capienza totale di quasi 2500 posti: : «È motivo di grande orgoglio - chi parla è Enzo Barlocco, presidente di My Sport - per il gruppo che presiedo ospitare nell'impianto di Sciorba da noi gestito la Final Eight di pallanuoto, la più importante manifestazione mondiale per squadre di club. Essere chiamati ad ospitare un simile evento pallanuotistico, dopo il Trofeo Internazionale di Nuoto Nico Sapio con la partecipazione dei più grandi nuotatori italiani e mondiali, dimostra che questo impianto, il più importante di tutta la Liguria, è ancora oggi all'avanguardia in Italia con le sue soluzioni tecnologiche che consentono la realizzazione di eventi di assoluto livello continentale nel rispetto delle più rigorose normative sulla sicurezza e l'ospitalità degli spettatori. Infine, personalmente, avendo giocato a Recco molti anni fa e contribuendo alla conquista di uno dei tanti scudetti, comincio ad assaporare il piacere assieme ai tanti appassionati di tornare a gustare la grande pallanuoto».

Sono anche intervenuti Ilaria Cavo, assessore allo sport della Regione, e Stefano Anzalone, consigliere con delega allo sport del Comune di Genova, che hanno ribadito come la tre giorni dedicata allo sport della tradizione ligure per eccellenza chiude una primavera che sarà ricca di grandi eventi sportivi a Genova e in Liguria.

Presente in rappresentanza della squadra, Stefano Tempesti, il capitano:« A nome di tutta la squadra ringrazio la società perché avere la possibilità di giocare un evento del genere in casa, con il pubblico a favore, non è da poco: sono cose che non vanno date per scontate visto l’impegno organizzativo ed economico. Stiamo affrontando partita dopo partita, a giugno tutti verranno a Genova per battere la Pro Recco e dimostrarsi più forti. Da qualche anno non alziamo la Champions League e una squadra come la nostra deve fare il massimo per vincere. Ci sarà tanta pressione, ma siamo atleti e ci alleniamo per sopportarla».

A Genova, dunque, il conto alla rovescia è iniziato.

Nella foto in alto, davanto alla spettacolare fontana di Piazza De Ferrari di Genova,
da sin. Stefano Tempesti, Ilaria Cavo, Stefano Anzalone e Maurizio Felugo

In basso il tavolo della presentazione


 

 

23 / 02/ 18