«E’ stata un’esperienza molto bella, quattro anni di lavoro intenso, rovinati purtroppo da questo ultimo periodo dovuto alla pandemia». Queste le prime parole di Pino Porzio, ormai ex allenatore del Canada. «E’ un paese bellissimo, ma sopratutto devo sottolineare la serietà che non solo lo staff ha dimostrato, ma tutta la popolazione con cui sono venuto in contatto. Certamente c’è da lavorare molto per il futuro: ma hanno dei giovani in gamba, con buone prospettive. Ho partecipato per la prima volta ai giochi Panamericani e devo dire di aver scoperto un mondo nuovo».

Dope le parole di Pino Porzio, la Waterpolo Canada ha annunciato che il Ct della nazionale maggiore lascerà il suo incarico: così dopo quattro anni dal suo esordio sulla panchina nord americana, Giuseppe "Pino" Porzio divorzia dalla nazionale canadese.
La federazione in vista del prossimo ciclo olimpico di Parigi 2024, ha deciso di cambiare anche la programmazione della nazionale maschile da quelli che erano i programmi indicati da Porzio.
 
Allo stesso tempo “Waterpolo Canada” desidera ringraziare Giuseppe Porzio per la sua dedizione e il lavoro con la squadra canadese negli ultimi cinque anni. Porzio ha guidato la squadra nazionale maschile in due tornei di qualificazione olimpica, ha conquistato una medaglia d'argento ai Giochi Panamericani e una medaglia di bronzo al torneo intercontinentale FINA, consentendo al Canada di competere nella Super Finale della FINA World League per la prima volta dal 2014.

Lusinghiere i commenti su Porzio Ct, che arrivano dalla federazione canadese.
Justin Oliveira, direttore di WP Canada: «A nome della nazionale maschile, vorrei ringraziare l'allenatore Porzio per il tempo trascorso in Canada. È stato un grande allenatore e professionista sportivo da avere all'interno della nostra organizzazione durante il suo mandato. È stato davvero un privilegio lavorare a stretto contatto con lui negli ultimi cinque anni».

Martin Goulet, direttore esecutivo:«Quello che ricorderemo di mister Porzio sarà sicuramente la sua professionalità e la sua rassicurante presenza. In molti modi ci ha mostrato la via da seguire in termini di ciò che serve per allenare una squadra nazionale di pallanuoto. Al di là della competenza tecnica, coach Porzio è un gentiluomo e abbiamo un immenso rispetto per lui. Lo ringraziamo sinceramente per il suo eccezionale contributo».
 
Gli atleti della Squadra Nazionale Maschile che giocano all'estero continueranno ad allenarsi con i rispettivi club, ed i giocatori che si allenano presso il National Team Training Center di Montreal continueranno a seguire il piano messo in atto dallo Staff High Performance a seguito del Torneo di Qualificazione Olimpica. La ricerca del capo allenatore della nazionale maschile inizierà nelle prossime settimane.

Nella foto
Pino Porzio a Punta Sant'Anna durante la stage a gennaio della nazionale canadese a Recco


 

23 / 03/ 21