Autore

Italia - Canada 10-4
Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 1, Queirolo 1, Radicchi, Aiello, Picozzi 1, Bianconi 4, Emmolo 1, Palmieri, Cotti 2, Dario, Lavi.
All. Fabrio Conti
Canada: Gaudreault, Alogbo, Crevier, Wright 1, Eggens 2, Christmas, Bekhazi, Lemay-lavoie, Mckelvey, Robinson, Mckee 1, Fournier, Hage.
All. Haris Pavlidis
Arbitri: Mercier (FRA), Naumov (RUS)
Parziali: 1-2, 2-0, 3-0, 4-2
Note: uscita per limire di falli nel IV tempo Robinson(C). Espulsa per gioco violento nel IV tempo Alogbo(C). Superiorità numeriche: Italia 1/6, Canada 1/3 Spettatori 400 circa

Budapest - Strepitoso Setterosa: vince alla grande la prima partita di questo mondiale affondando il Canada 10-4, pur giocando alle 9.30 della mattina, e ipotecando già il primo posto del girone.
Difesa eccezionale, dove Giulia Gorlero ha fatto la differenza, forse qualche distrazione di troppo in attacco, specie in superiorità, ma alla fine il "gruppo" ha fatto la differenza. E dire che l'inizio gara non è stato brillante per le azzurre. Un avvio contratto dell'Italia, che subisce la maggiore forza fisica delle canadesi, che ricordiamolo, hanno al collo l'argento di World League. Non bene in superiorità, costante che è durata per l'intero match, ma bene in difesa ed è quella che tiene Italia ancorata alle avversarie. Subita la rete su un rigore generoso, trasformato dalla Wright, Emmolo trova il pari, ma la Eggens con una rasoiata porta in vantaggio le sue e sul 1-2 si chiude la prima frazione. Cambio di marcia nel secondo quarto: il Canada cambia modulo di gioco da zona a uomo, azzurre poco concrete in attacco, impenetrabili in difesa e con maggiore fluidità nella manovra. Sotto di una rete, arriva il pari con una stoccata di Bianconi ed in chiusura c'è il sorpasso di Cotti.
Di fatto la partita finisce qui per le ragazze di Pavlides, che per due tempi non vanno in rete: la difesa azzurra diventa una saracinesca, Gorlero prende l'inverosimile, in avanti pur continuando a sbagliare l'uomo in più, i tiri delle azzurre freddano la Gaudreault da ogni parte a uomini pari. Ed è sempre lei, Roberta Bianconi, che da la spinta realizzando, alla fine, ben quattro reti.

Cosi il Ct Fabio Conti al termine della gara:«Una vittoria importante e una partita difficile, come lo saranno tutte. Il Canada, fresco di argento in World League, ha giocato con la stessa difesa con la quale ha messo in difficoltà tutti a Shanghai, compresi gli Stati Uniti. Avevamo preparato la partita nel modo giusto e ce la aspettavamo così. All’inizio bene la costruzione, un po’ meno la fase conclusive. Bene il ritmo e l’intensità e mi è piaciuto molto l’atteggiamento da squadra matura che sa quando chiudere la partita e quando gestire il cronometro e certe situazioni. Non voglio essere ripetitivo ma dobbiamo giocare ogni partita come fosse una finale per arrivare concentrati e pronti al quarto di finale».

Fase preliminare a gironi
 
Girone A: Italia, Brasile, Canada, Cina
Girone B: Nuova Zelanda, Sud Africa, Spagna, USA
Girone C: Giappone, Olanda, Ungheria, Francia
Girone D: Australia, Russia, Kazakhistan, Grecia

Regolamento: prime direttamente ai quarti di finale; seconde e terze si incrociano negli ottavi di finale (A-B; C-D)

Prima giornata - Domenica 16 luglio

(A) Italia-Canada 10-4
(A) Brasile-Cina 4-11
(B) Nuova Zelanda-Spagna 2-10
(B) Sud Africa-USA 2-24
(C) Olanda-Francia 17-2
(D) Australia-Kazakhistan 16-4
(C) Giappone-Ungheria 11-20
(D) Russia-Grecia 9-7

 

 

 

16 / 07/ 17