Cambio di guardia alla guida della Nazionale femminile di pallanuoto.
Conclusa l’epoca Paolo Zizza (l’ex centrovasca di Canottieri Napoli, Volturno e Posillipo era subentrato a Fabio Conti nel ruolo di Commissario Tecnico del Setterosa nel 2019) toccherà a Carlo Silipo, già responsabile delle Rappresentative Nazionali giovanili maschili, ricoprire il ruolo di Commissario Tecnico della Nazionale femminile di pallanuoto.

La notizia, raccolta nell'ambiente, è stata ufficializzata dalla FIN nel pomeriggio, ma intanto già si preannunciano importanti le scelte che il nuovo trainer del Setterosa andrà a compiere in vista dell’auspicato rilancio della squadra azzurra: obiettivo Parigi 2024.

Un cambiamento radicale per il neo ct: lascerà la nazionale svizzera, sulla cui panchina si era insediato da circa un mese, e le giovanili nazionali maschili.

Nato a Napoli il 10 settembre del 1971, slanciato: 1 metro e 98 di atezza, Silipo ha giocato a pallanuoto con la Canottieri Napoli e, sino al 2006, col Posillipo. In carriera ha vinto 7 scudetti, 3 coppe dei Campioni ed una coppa delle Coppe. 
Terminata la carriera di giocatore, dal 2007 al 2012 ha preso il posto di Paolo De Crescenzo come allenatore sulla panchina rossoverde.

In Nazionale detiene il record assoluto di calottine indossate: 471 e col Settebello ha conquistato l’oro Olimpico a Barcellona 1992 e il bronzo ad Atlanta 1996; l’oro mondiale a Roma 1994 e l’argento a Barcellona 2003; l’oro europeo a Sheffield 1993 e a Vienna 1995, l’argento a Budapest 2001 ed il bronzo a Firenze 1999.

Dal giugno del 2014 Silipo fa parte della "Hall of Fame" internazionale del nuoto, organizzazione educativa non a scopo di lucro con sede in Florida, che si propone di promuovere l'insegnamento e la pratica del nuoto in tutto il mondo, e di onorare i grandi campioni degli sport acquatici.

 

10 / 03/ 21