Autore


Marco Baldineti, all. Sport Management: Sono contento del rientro di Baraldi e Blary e ringrazio tutti i medici che hanno avuto in cura i ragazzi. Sulla partita di oggi non dobbiamo fare lo sbaglio di sottovalutare Catania che è una buona squadra, ma noi abbiamo fatto un’ottima partita concentrati sin dall’inizio. Siamo andanti subito avanti e da lì abbiamo controllato. I ragazzi si sono mossi bene e abbiamo subito poco mentre loro magari si sono un po’ demoralizzati anche per la nostra capacità difensiva che li ha fatti uscire dalla partita. La fase difensiva della nostra squadra mi è piaciuta molto, perché abbiamo preso solo 3 gol contro una squadra come Catania che ha degli ottimi attaccanti.

Stefano Piccardo, all. Ortigia: Non è stata una bellissima partita. Loro sono stati bravi a restare sempre legati al risultato senza disunirsi troppo. Noi abbiamo giocato male la superiorità nella prima fase del match, poi abbiamo incrementato la percentuale realizzativa. Sapevamo che non sarebbe stata una partita semplice, ma ben vengano questi impegni perché servono a crescere.

Giuseppe Dato, all. Nuoto Catania: Abbiamo trovato di fronte a noi una squadra fortissima ma non siamo stati degni ad opporre una resistenza efficace. Siamo entrati in acqua con un atteggiamento troppo remissivo, dovevamo dare il 101% ma non abbiamo dato nemmeno il 50%. Il risultato è pesante ma rispecchia l’andamento dell’incontro, ci hanno dominati dall’inizio alla fine non solo per le evidenti qualità di gioco ma soprattutto dal punto di vista fisico, quello che è sempre stato un nostro punto di forza. Loro lotteranno fino alla fine per i primi posti in classifica, noi torniamo a casa con un po’ di esperienza, affrontare avversarie del genere dopo diversi anni non è semplice e ci serve per crescere.

Paolo Iacovelli, all. Acquachiara: Gara ovviamente senza storia, ma sono contento della prestazione dei ragazzi: nel complesso hanno disputato una buona gara, decisamente migliore rispetto a quella di sabato scorso contro la Sport Management. E poteva andare anche meglio perchè sul punteggio di 12-3 abbiamo sbagliato un 1 contro 0 per poi incassare altri quattro gol nella parte conclusiva del match.

Paolo Zizza, all. Canottieri Napoli: Gran bella partita contro un Savona che non ha mai mollato come nel suo stile. Sono molto contento perché a differenza degli altri anni non abbiamo subito il break iniziale, l’espulsione per brutalità di Borrelli ci ha uniti ancora di più consentendoci di tenere sempre il vantaggio, Vassallo poi tra i pali ha fatto il resto.

Daniele Bettini, all. Bogliasco: Sono molto dispiaciuto perchè ho visto una squadra che si è fatta male con le sue mani. Abbiamo sbagliato cose semplici e siamo stati puniti giustamente da una formazione che invece ha giocato con il massimo della grinta e della voglia. Stiamo rovinando un campionato che poteva darci tante soddisfazioni. Non riusciamo a sbloccarci e a portare a casa tre punti negli sconti con le nostre dirette concorrenti. Dobbiamo cambiare marcia.

Alberto Angelini, all. Savona: Buona partita, abbiamo prodotto tanto gioco e tanti tiri che sono andati male un pò per la bravura del portiere avversario ma anche per la nostra imprecisione, non siamo riusciti a concretizzare quello che abbiamo prodotto mentre loro hanno avuto un'altissima percentuale di realizzazione. Complimenti alla Canottieri, vittoria meritata, per quanto ci riguarda dobbiamo essere più cinici e lucidi, se non riesci a finalizzare sembra tutto sbagliato ma assolutamente non è così.

Roberto Brancaccio, all. Posillipo: Finalmente arriva la prima vittoria, era ora, anche in altre occasioni potevamo fare bottino pieno ma non abbiamo tenuot la concentrazione alta per tutta la gara. I tre punti arrivano su un campo molto ostico, sarà difficile per tanti fare punti qui. Ci siamo sbloccati, non dobbiamo pensare che sia tutto più facile, dobbiamo crescere ancora tanto ma la strada è quella giusta, il gruppo c'è, è giovane, ma unito ed affiatato, alla lunga il lavoro pagherà.

Simone Aversa, all. Torino'81: Un punto che vale tantissimo, non solo per la classifica, ma soprattutto per il morale e per la fiducia. Avevamo bisogno di una prova così, questa è certamente la migliore Torino'81 di quest'anno, che oggi ha affrontato una squadra attrezzata per arrivare tra le prime 4. Questo è quello che voglio vedere durante la stagione: intensità, attenzione, spirito di sacrificio. Sulla fase difensiva oggi siamo stati quasi perfetti, in attacco invece abbiamo sbagliato un po' troppo soprattutto sulle assistenze ai nostri centri. Una menzione particolare se la merita certamente Aldi, che oggi ha disputato una grande prova. Discorso arbitraggio? Mentre mercoledì, nonostante la sconfitta, ero soddisfatto dell'arbitraggio, oggi invece non ho capito molto il metro. Nella stessa partita i due direttori di gara hanno arbitrato in maniera diversa l'uno dall'altro

25 / 11/ 17