Ricomincia quello che potrebbe rivelarsi il campionato di cadetteria più interessante degli ultimi anni.
Soliti due gironi Nord e Sud a tagliare idealmente il Bel paese condizionati dalla rinuncia comunicata dall’Imperia quando i giochi di mercato erano già fatti per tante squadre, condizionandone anche la composizione.

Partendo dal basso, ricordando una canzone di Jovanotti, nel girone Sud ci sarà il debutto in Italia del più piccolo degli Echenique, Tomás, il cui arrivo a Civitavecchia è passato abbastanza in sordina. E sarà subito derby con il Latina in modo da assaggiare senza preamboli il nostro campionato.
L’altra novità è l’approdo della Cesport Italia in serie A2, squadra home made napoletana fino a 4 anni fa addirittura in serie C e unica neopromossa del girone. Arriva in punta di piedi ma con tanta voglia di far bene, confidando nei gol del bomber Femiano, ritornato tra i cadetti dopo la parentesi con l’Acquachiara, e nell’esperienza di Gigi Di Costanzo che potrà fare la differenza.
Candidate ai play off saranno le tre romane Roma Nuoto (all’ennesimo tentativo col neoacquisto Camilleri dall’Ortigia), 2007 Arvalia (tra i pali l’ex Recco e Lazio Washburn), e Vis Nova (timoniere d’eccezione Sandrone Calcaterra), nonchè la RN Salerno, rinforzatasi ulteriormente con Michele Luongo e il mancino Cupic. Da segnalare il ritorno in vasca a Bari di Gaetano Del Giudice, ex Canottieri Napoli e allenatore del Verona femminile fino alla scora estate.

A Nord il terremoto scatenato dall’Imperia ha fatto le fortune del Chiavari, ripescato dopo la retrocessione, ma la squadra di Mangiante non avrà più possibilità di errore. Agguerrito è il Quinto, pronto a dare battaglia per risalire grazie agli innesti di Matteo Gitto e Gavazzi. Lavagna e Promogest appaiono meno in palla rispetto alla scorsa stagione in cui hanno conquistato i play off, potrebbe approfittarne il Camogli, pronto a puntare sulla continuità tecnica di Magalotti, ma attenzione a Plebiscito, Bologna e Vela Ancona che ha piazzato due bei colpi con Casieri e sopratttutto Cesini.
Ad impreziosire il girone la presenza nel neopromosso Como (alla guida Venturelli) del centroboa Tommaso Busilacchi, di nuovo in riva al Lago dopo le esperienze con Sport Management e Debrecem (nonché osservato di Campagna fino a prima del Mondiale) e con tanta voglia di tornare subito nella pallanuoto che conta.

Nella foto
Alessandro Femiano

24 / 11/ 17