Signori in carrozza. Si parte. La 35esima edizione del campionato femminile di serie A1 sta per prendere il via. Tutti a caccia del Plebiscito Padova che si è aggiudicato le ultime quattro edizioni del torneo. 

La compagine biancorossa, che si accinge al via in versione parzialmente rivista rispetto alla passata edizione debutterà in casa, nell’inedito derby con le cugine e neopromosse del Css Verona, squadra che si affida alla guida dell’ex Giovanni Zaccaria.

Quello tra Padova e Verona non sarà l’unico derby in programma nel turno che sabato inaugurerà la stagione.
La vasca di “Nesima” a Catania ospiterà uno dei confronti più attesi della prima di campionato, quello tra le pluricampionesse dell’Orizzonte e le ragazze del Torre del Grifo, match che si disputa nel segno di Giusi Malato emblema della pallanuoto catanese, che fu giocatrice e tecnico dell’Orizzonte (ultimo scudetto da giocatrice nel 2005: 6-5 alla Fiorentina e da allenatrice nel 2008: 9-6 ancora ai danni della Fiorentina) e che oggi è a capo del movimento sviluppatosi a Mascalucia: 25 minuti di strada dal centro di Catania. La sfida ha vissuto un solo precedente, nei giorni scorsi, in Coppa Italia, gara che ha fatto registrare la netta affermazione (0-21) delle rossoazzurre di Martina Miceli.

Nonostante si tratti della prima giornata, si preannuncia attesissimo il confronto in programma nella piscina di Ostia tra l’ambiziosa SIS Roma del ligure Marco Capanna ed il Rapallo di Luca Antonucci: due squadre che con tutta probabilità rivedremo protagoniste della final six del maggio prossimo.

La “Cozzi” di Milano attende intanto al debutto NC Milano (alla cui guida è approdato Leonardo Binchi nato a Campiglia Marittima (LI) e cresciuto pallanuotisticamente a Firenze) e RN Florentia formazioni decise a recitare la propria parte nella corsa alla composizione della classifica del torneo.
Alla “Vassallo”, infine, la sfida tra due sicure protagoniste della stagione: il Bogliasco di Mario Sinatra e la neopromossa F&D H2O Velletri. 

 

 

Nella foto il "Setterosa" guidato da Pierluigi Formiconi che si aggiudicò le Olimpiadi del 2004 del quale assieme a Giusi Malato attuale trainer del Torre del Grifo e Martina Miceli, oggi alla guida dell'Orizzonte Catania, facevano parte: Lilli Allucci, Cristina Consoli, Cristiana Conti, Antonella Di Giacinto, Melania Greco, Stefania Lariucci, Maddalena Musumeci, Cinzia Ragusa, Paola Sabbatini, Monica Vaillant, Milena Virzì e Manuela Zanchi.

 

11 / 10/ 18