Poco più di due mesi al via della Serie A2 maschile di pallanuoto, anche se sono questi i giorni in cui si gettano le basi in vista della nuova stagione. L’inizio della preparazione è infatti ormai dietro l’angolo per tutte le squadre (alcune in realtà sono già al lavoro da qualche giorno), comprese le liguri che, come sempre, verranno inserite nel girone Nord, in cui spiccano ben sei squadre di Genova e provincia sul totale di dodici compagini che formeranno il raggruppamento settentrionale.

Un girone in cui, a partire in pole position, sarà in realtà un team non ligure ovvero il Metanopoli di San Donato Milanese che, da neopromosso, s’è assicurato rinforzi di assoluto valore provenienti anche dalla Liguria, dove aveva attinto anche per salire dalla B. Alla corte del tecnico Mammarella sono arrivati giocatori come Niccolò Gitto (dalla Pro Recco), Alessandro Di Somma (dal Bogliasco), Francesco Brambilla (dal Quinto) e Tommaso Baldineti (dallo Sturla), oltre a Busilacchi (dal Como), Ciardi (dall’Acquachiara), Susak (dall’Ortigia) e Gobbi (dal Cus Milano), mentre Ottazzi e Spigno sono tornati in Liguria, accasandosi al Sori in B. Davvero uno squadrone che gode dei favori del pronostico.

Venendo alle genovesi, c’è curiosità attorno al Bogliasco del nuovo presidente Simone Canepa, che riparte dopo la retrocessione dall’A1, confermando in panchina Daniele Magalotti e in acqua Guidaldi, Puccio, Monari e Di Donna. Atteso il rientro dell’esperto centroboa Sasha Sadovyy; dal Sori è in arrivo Percoco, dalla Crocera Tamburini, mentre Boero, che aveva lasciato il Quinto in A1 soprattutto per impegni di lavoro, tornerà a vestire la calottina biancazzurra.

Tanti giovani tra i volti nuovi dello Sturla di Piero Ivaldi. Dalla Locatelli di B ecco i prodotti delle giovanili del Quinto, come Cognatti e Gilardo, in arrivo in prestito dal sodalizio biancorosso di A1, così come Lorenzo e Matteo Villa; dal Rapallo è stato prelevato Giacobbe, dalle giovanili del Bogliasco Degli’Innocenti, dal Camogli è in arrivo Bisso, mentre il centroboa Oneto, alle prese con problemi di lavoro, dovrebbe comunque essere tesserato.

La Crocera di Francesco Campanini è ancora in fase di costruzione. Persi Ieno (Arenzano) e Tamburini (Bogliasco) e, per diverse ragioni, Luca Fulcheris (impegni di lavoro), Pietro Congiu, e Bavassano (impegni universitari, andrà al Cn Sestri in B), è stato ingaggiato il giovane Ramone dall’Imperia, ma sono in corso trattative per acquistare almeno altri due giocatori, uno dei quali potrebbe essere straniero, mentre potrebbe rientrare il centroboa Chirico, che aveva smesso di giocare a metà della scorsa stagione per impegni di lavoro.

Il neopromosso Arenzano ha confermato, oltre al tecnico Andrea De Grado, anche il blocco di giocatori che ha centrato la promozione a inizio estate al termine dei playoff di B. Prezioso rientro dal prestito al Bologna di Bruzzone, attaccante di categoria che, sotto la guida di Marco Risso, ha senz’altro maturato una positiva esperienza; dalla Crocera approda inoltre in biancoverde il centroboa Ieno.

A Levante, il Camogli s’è rinforzato con gli innesti del difensore Foti (dal Como) e del mancino Giovanni Guidi (dal Bogliasco), mentre il Lavagna ha confermato in blocco la squadra dello scorso campionato.(*da Il Secolo XIX)

14 / 09/ 19