Autore

Presentata ieri presso l’Hotel Domina Milano Fiera di Novate Milanese, l’edizione 2018-2019 del Campionato Lega Dilettanti PallaNuotoItalia Libertas che quest’anno segnerà ancora una volta un aumento del numero di partecipanti e partite coprendo tutta la Lombardia, trovando nuove squadre in Piemonte e Liguria, seppur con una lieve retrocessione nel Veneto.

Anchorman sempre Alessandro De Tursi, presidente della Lega Dilettanti, che passa da una premiazione all’altra ricapitolando le novità passate e future del movimento tricolore.
Mentre si consegnano le calotte tricolori alle società campionesse della scorsa stagione (SG Arese U12, PN Treviglio U14, In Sport Polì Novate U16, Albaro Nervi U18, HST Varese U21, Palombella Master) arriva il richiamo alla Coppa delle Coppe, fallita al primo tentativo, ma rilanciata alle società come torneo estivo post finali, magari in terra ligure.
Mentre si premiano le Scuole Nazionali PNI 2018 (In Sport Cesano, SG Arese e Viribus Unitis) e i ragazzi della Rappresentativa U13 si sottolinea l’importanza di una figura quale Daniele Bettini, allenatore di grande spessore, che, da direttore della Scuola PNI, ha saputo riportare oltre 300 ragazzi al camp di Ravenna con ottimi risultati.

Mentre si consegnano le targhe ai migliori addetti stampa vincitori dell’iniziativa PNI Press (Vladimir Bencina e Fabio Marelli) si annuncia la nuova media partnership con la testata Valore Sportivo, quotidiano online dedicato a tutti gli sport che vogliono far parlare di sé in modo sano e propositivo.

Mentre si eleggono il miglior arbitro e la miglior giudice di gara del Gruppo Arbitri PNI (Federico Vallarino e Giorgia Bacis) si spiega l’introduzione del ricorso per errore tecnico a disposizione delle società e l’incentivo per gli arbitri di Lega Pro che riconfermano la loro presenza di stagione in stagione (due nuovi ingressi nel gruppo più qualificato del GAPI: sempre Vallarino e Gabriele Tessari).

Venendo ai numeri: 767 partite da novembre a maggio (+ 60 rispetto alla passata stagione), 47 società (+3), 141 squadre (+10), 6 categorie di età, 24 giornate Lombardia (su 4/5 campi gara a domenica), 9 giornate Triveneto (1 campo gara a domenica). Crescita costante dunque che culminerà nelle finali del 9 giugno 2019 con nuovi campioni e tantissimi nuovi ragazzi avvicinatisi a uno sport sempre al limite delle difficoltà per spazi, costi, identità.

 

29 / 10/ 18