Autore

Finale sul filo di lana, quella di bronzo. Gara equilibrata, giocata punto a punto, dove per quattro tempi le due squadre si sono rincorse, regalando al pubblico giocate anche spettacolari. Russia che riconquista una medaglia dal lontano 2000, quando a Sydney esordì per la prima volta alle Olimpiadi la pallanuoto femminile. Allora si disputò un torneo a sei squadre, ma l'Italia non partecipò in quanto non ottenne la qualificazione. Vinsero le padrone di casa dell'Australia, davanti agli USA. Terze le russe. Oggi a sedici anni di distanza, le ragazze di un estroverso Gaidukov hanno replicato. Gara spettacolare, abbiamo detto: su tutte lo splendido tiro a "colonnello" della Glyzina, gesto tecnico ormai da cineteca. Una gara che ha dato sfogo alla fantasia russa nella controfuga, alle tattiche magiare nel difendere con l'uomo in meno. E se le ungheresi di Biro avessero avuto la costanza di resistere nei due minuti finali, la partita senza dubbio l'avrebbero vinta loro. A 6' dalla sirena finale, Csigany con un tiro dalla distanza, realizza il +2 per le magiare. Non dura perchè Prokofyeva accorcia e Glyzina pareggia. Un minuto e 28" al termine: sembra un'eternità. Passano 17" ed ecco il nuovo vantaggio ungherese, di Keszthelyi. Sembra fatta: anzi no perchè a fil di sirena, a 001 dal termine, Simanovich regala alle russe il pareggio.
Che vale, con il senno di poi, la medaglia di bronzo.

Ungheria-Russia 18-19 d.t.r.

Ungheria: Kaso, Csigany 2(1R), Antal 3(1R), Kisteleki 2(1R), Szucs 1, Takacs, Illes 2, Keszthelyi 3 (2R), I. Toth, Bujka 5(3R), Csabai, Garda, Gangl.
All. Attila Biro
Russia: Karnaukh, Glyzina 6(1R), Prokofyeva 2(1R), Karimova 2(1R), Borisova 2 (2R), Gorbunova, Lisunova 4(2R), Simanovich 1, Timofeeva 1, Soboleva, Ivanova, Grineva 1, Ustyukhina.
All. Aleksandar Gaidukov
Arbitri: Dutilh-Dumas (NED), Gomez (ITA)
Parziali: 3-3, 3-4, 3-1, 3-4. Tiri di rigore: 6-7
Note: uscite per limite di falli nel II tempo Grineva (R), nel IV Soboleva(R), Garda (U). Sup. num. Ungheria 6/12, Russia 7/11. L'Ungheria sostituisce per la prima serie di tiri di rigore Kaso con Gangl, poi nuovamente Kaso per la seconda serie.
Sequenza tiri di rigori: Borisova gol, Bujka gol, Lisunova gol, Kisteleki gol, Karimova gol, Keszthelyi gol, Prokofyeva gol, Csigany gol, Glyzina gol, Antal gol, Borisova gol, Bujka gol, Lisunova gol, Kisteleki parato.

 

19 / 08/ 16