Autore

Il presidente della FIN Paolo Barelli, assieme ai ct del Settebello Alessandro Campagna e del Setterosa Paolo Zizza, al direttore tecnico delle nazionali femminili Fabio Conti, al vice presidente Francesco Postiglione e al segretario generale della FIN Antonello Panza, illustra le novità della stagione e il percorso che condurrà alle Olimpiadi di Tokyo 2020 dove il Settebello campione del mondo in carica dovrà difendere il bronzo di quattro anni fa, mentre il Setterosa l'argento conquistato a Rio. Al torneo maschile partecipano 14 squadre, 10 a quello femminile. La novità principale è il ritorno dei playoff scudetto dopo quattro anni.

Le parole del presidente della FIN Paolo Barelli. «Voglio ringraziare tutti i presenti: società, tecnici, giornalisti e il consiglio federale. Sono al via due campionati d'eccellenza: quello maschile è arrivato addirittura oltre la 100esima edizione. Non esisterebbe la pallanuoto se non ci fossero queste meravigliose società che collaborano e contribuiscono, fronteggiando e superando mille difficoltà, ai successi delle nostre nazionali. Nell'A1 maschile sono rappresentante 7 regioni e nell'A1 femminile 8: una presenza capillare sul territorio. Ci apprestiamo ad affrontare una stagione molto intensa e complessa che porta alle Olimpiadi di Tokyo 2020: nel mezzo gli Europei di Budapest a fine gennaio e il torneo preolimpico, che mi auguro non interessi il Setterosa, a Trieste. In Kuwait nel mese di dicembre ci saranno anche i mondiali under 20 maschili. Alcune società, oltre al campionato, saranno impegnate in Europa e mi auguro che facciano più strada possibile, per mantenere sempre in alto la pallanuoto italiana. Un ringraziamento, infine a Fabio Conti che ha lasciato dopo tanti la guida del Setterosa, con cui ha conquistato un meraviglioso argento a Rio 2016, per assumere l'incarico di direttore tecnico».

Le parole del cittì campione del mondo Alessandro Campagna.«"Il nostro risultato è frutto di una meravigliosa sinergia con le società che dura da decenni. Si è creato un sistema vincente che permette sia alle società che alle nazionali di ottenere straordinari successi. Questo sarà un campionato particolarmente difficile, con un calendario fitto di appuntamenti ma non ho dubbi che si proseguirà sul percorso intrapreso tra club e Nazionale. Un plauso alla Nazionale under 17 che ha vinto un oro tutto cuore agli Europei di categoria in Georgia da dedicare al nostro caro amico Nando Pesci, indimenticabile tecnico federale, scomparso pochi giorni prima della partenza per Tblisi».

Le parole del neo cittì Paolo Zizza. «Sono molto emozionato. E' un onore per me guidare il Setterosa. Siamo pronti per lavorare al meglio e arrivare al primo grande obiettivo: la qualificazione olimpica a cui dobbiamo puntare fin dagli Europei di Budapest. Dobbiamo farci trovare pronti e per questo cercheremo, compatibilmente con gli impegni di club, di fare più collegiali possibile per arrivare ai prossimi impegni al top».

03 / 10/ 19