Alla fine la nostalgia di casa ha preso il sopravvento: certamente per lei rapallina doc il massimo sarebbe stato approdare nel Golfo del Tigullio. Ma alla fine, stare all’ombra della Madonnina non è come stare sotto l’Etna. In due ore sei a casa. Considerazione dovuta, anche se non è solo la distanza che la separa da casa ad aver fatto approdare  Roberta Bianconi al Nuoto Club Milano.

Il club lombardo ha così concluso con il botto la sua campagna acquisti: l’ingaggio di Roberta nazionale è comunque senza alcun dubbio un colpo veramente importante, vuoi per il suo palmares personale, vuoi per il suo carisma di giocatrice.
«Sono felice, entusiasta e curiosa di iniziare questa nuova avventura – sono le prime sue dichiarazioni da “milanese”-. E’un ambiente nuovo, stimolante e con tanta voglia di crescere con un allenatore che sto conoscendo giorno dopo giorno e ho voglia di iniziare a lavorare con lui. Gli obiettivi sono sempre quelli di ottenere il miglior risultato dando il massimo ma la chiave credo sarà nel farlo divertendosi insieme e sono pronta ad iniziare».

Senza dubbio l’addio all’Orizzonte non sarà certamente indolore per la formazione Campione d’Italia: oltre a lei le partenze delle due olandesi, Sabrina Van der Sloot ed Ilse Koolhaas, devono aver lasciato il segno.
Così come il segno lo lascerà il Nuoto Club la prossima stagione: al terzo anno di A1, con gli arrivi di Mandic, Carrega e De Vincentiis, quindi la conferma di quasi tutta la formazione che la scorsa stagione certamente non ha sfigurato, si potrebbe pensare (perché non sperarlo) ad un grande segnale della nostra pallanuoto nella patria del calcio nazionale.

«Sono molto stimolato di affrontare questa stagione – ha dichiarato il coach Leonardo Binchi -. E’ una squadra costruita interamente da me e dal mio staff, Federica Cordaro e Davide Maggiani. L’arrivo di Roberta è la ciliegina di questa campagna acquisti, la sua esperienza servirà a tutto il nostro ambiente, ci sarà da lavorare duro con grande concretezza ed entusiasmo concentrati sulla nostra crescita e sui nostri obiettivi che sono quelli di crescere ogni giorno come collettivo e come società».

21 / 08/ 19

Potrebbero interessarti