Autore

Il Comune di Genova alza il sipario sulla piscina di Voltri: è stato infatti pubblicato sul proprio sito il bando relativo alla riqualificazione della piscina “Nicola Mameli”.
Come avevamo già scritto il 20 marzo dello scorso anno (http://www.lavocedigenova.it/201... ) l'impianto era stato demolito. Poi i lavori si sono fermati. Adesso il regalo per il nuovo anno: i lavori ripartiranno.
La notizia è stata ripresa dal sito "La Voce di Genova” , dove il collega Alberto Bruzzone illustra i dettagli del bando.

La procedura aperta riguarda ‘Progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di rifunzionalizzazione’ e le richieste, trattandosi di procedura telematica, si possono effettuare attraverso il portale di gestione della gara. Responsabile del procedimento è l’architetto Ines Marasso, dirigente della Direzione Attuazione Nuove Opere - Settore Opere Pubbliche B. Referente, il geometra Alberto Ibatici.
L’appalto è suddiviso in lotti e ha un importo complessivo di 3.855.000 euro, di cui: 55.513,87 euro per la progettazione esecutiva, compreso il compenso relativo al coordinatore della sicurezza in fase di progettazione; 3.799.486,13 euro per l’esecuzione dei lavori, comprensivo di 86.044 euro per oneri della sicurezza e 23.792,13 euro per l’esecuzione di lavorazioni in economia, entrambi non soggetti a ribasso.
L’importo sul quale opererà il ribasso è pari a 3.745.163,87 euro (tutte cifre al netto dell’Iva). I lavori saranno realizzati a corpo e il costo per la sola manodopera è stimato in 1.518.240,77 euro. Il termine per la redazione del progetto definitivo è fissato in “60 giorni naturali successivi e continui decorrenti dalla stipulazione del contratto”, come si legge nel bando; mentre il termine per l’esecuzione e la consegna dei lavori è fissato in “730 giorni naturali, successivi e continui decorrenti dalla data del verbale di consegna lavori”. I soggetti interessati hanno tempo per partecipare al bando sino al prossimo 28 marzo.

Ora che la pratica è instradata, resta solo da capire chi si aggiudicherà l’appalto. Un altro importante impianto del Ponente si appresta a essere riaperto e tornare a disposizione di tutti gli sportivi. Proprio come l’Aquacenter di Pra’, che ha contribuito a rilanciare tutta una delegazione. E proprio come si spera che avvenga a Multedo, anche qui grazie al nuovo centro polisportivo, per il quale si sta altrettanto lavorando negli uffici comunali.

Ma sopratutto da questo bando si capisce quali sono gli intenti del Comune: inutile ristrutturare un impianto vecchio, che ha infinite problematiche. Meglio rifarlo. Messaggio chiaro a chi pensa alla ristrutturazione della piscina di Nervi: inutile ristrutturarla, perchè se la location è certamente affascinante, ha però mille problemi. Prima di tutto quelli di messa in sicurezza dalle mareggiate. Meglio cambiare sito.

 

04 / 01/ 19

Potrebbero interessarti