Pro Recco - Spandau 04* 12-4
Pro Recco: Massaro, Di Fulvio 3(1R), Mandic, Bruni 1, Molina 2, Bodegas, Ivovic 1, Echenique 2, Figari 1, Filipovic 2, Alesiani, Gitto, Tempesti.
All. Vladimir Vujasinovic
Spandau 04: Baksa, Saudadier, Gielen, Kuppers, Negrean 1, Juengling, Strelezkij, Dedovic 1, Stamm 1, Reibel, Restovic 1, Pjesivac, Peterfy.
All. Petar Kovacevic
Arbitri: Galkin (RUS), Perisic(CRO).
Parziali:4-1, 2-1, 2-1,
Note: usciti per limite di falli nel IV tempo Gielen.  Superiorità num. Recco 3/11, Spandau 0/8. Spettatori 1000 circa.

Novara – Una grande festa al Terdoppio per una gara di Champions mai vista prima. Tutto esaurito, con tanti bambini a tifare Recco e fra loro, a sorpresa, anche Gabriele Volpi.
E loro, i biancocelesti, non hanno tradito le aspettative incassando la settima vittoria (12-4) in questo girone degli ottavi, mantenendo così non solo la vetta della classifica, ma mettendosi al riparo da eventuali scivoloni allungando con un +5 sull’Eger.
E’ stato un bel Recco, sceso in vasca senza Aicardi e Tempesti in panchina, quello visto a Novara: azioni ariose, un paio di controfughe da manuale, su tutte quella di Echenique che a tu per tu con Baksa smarca Molina per la rete del 3-1.
«Abbiamo disputato una gara con molta attenzione – commenta a fine match Vujasinovic - non abbiamo ripetuto le incertezze viste a Berlino, siamo stati più aggressivi e lo si anche visto dai pochi gol presi».
Lo Spandau, arrivato a Novara senza Cuk, non ha avuto la forza come nella gara di andata di mettere alle corde la Pro. La gara va sempre avanti così fino all’ultimo quarto: questa volta sono i biancocelesti a schiacciare sull’acceleratore, contrariamente a quanto accaduto a Berlino: Di Fulvio,  Echenique, ancora Di Fulvio e  Molina  (oltre un gran palo di Ivovic) tombano lo Spandau. Bella festa a Novara!

Nella foto in alto
Micael Bodegas


***************************************************SEGUE FOTOGALLERY******************************************************

Francesco Di Fulvio al tiro dai 5 metri



Nicolò Figari in azione difensiva



Willy Molina, il mago del pallone



Vlado Vujasinovic chiama time out



Francesco Massaro, dal primo minuto in vasca

07 / 02/ 18

Potrebbero interessarti