Autore

Mentre impazza il toto allenatore, il Ferencvaros si fa sotto con la Pro Recco per acquistare Dusan Mandic. Questa la notizia del giorno.

C'era da aspettarselo che, prima o poi, anche il Recco finisse sotto "attacco". L'assalto a Dusan Mandic  arriva dal  Ferencvaros che, dopo anni di buio oggi baciato da improvvisa ricchezza, bussa alla porta del Recco per vedere di strappargli uno dei più promettenti giocatori della rosa: Dusan Mandic, attaccante mancino, utilizzato però solo in coppa. Ed è chiaro che in questo frangente, ora più che mai, dovrà essere il tecnico che siederà sulla panchina biancoceleste a prendere decisioni in merito. E senza dubbio i biancoverdi magiari saranno la prossima stagione la "squadra" da battere: dopo gli acquisti "ungheresei di Younger e Mezei dal Szolnok, del mancino Kallay e del difensore Gor-Nagy (come riferisce il quotidiano sportivo Nemzeti Sport), se il loro mercato adesso è rivolto all'Europa vuol dire che punteranno dritti alla finale della Champions 2019, che si terrà ad Hannover.

La ridda di voci che sta aleggiando sul club biancoceleste in merito al nuovo tecnico non si placa. Tanti, forse troppi, i nomi che stanno girando, probabilmente anche fatti girare ad arte: dopo Campagna, che resta saldamente in sella al Settebello, Bovo, che non si muoverà da Brescia, ecco che arriva l'ipotesi Rudic. Per carità, chapeau ad uno dei tecnici piùvincenti al mondo, che con Il Settebello e la nazionale croata ha raggiunto risultati da sogno. Ma mai in club. E potrebbe essere anche un salto nel buio affidare a chi, oggi settantanni compiuti lo scorso 7 giugno, non ha più la freschezza e quella voglia di vincere di un quarantenne. E d'altronde è stato proprio lui a "smettere" con la nazionale croata dopo l'oro di Londra, per diventare supervisor della federazione, quindi  dedicarsi a "niente".
E poi il grande Ratko rinuncerebbe al prestigioso incarico ricevuto dalla FINA, che lo porterebbe a girare il mondo per propagandare la pallanuoto, remunerato profumatamente?

Restano sempre aperte, comunque, le ipotesi montenegrine: Ranko Perovic e Vladimir Gojkovic a cui radiovasca aggiunge adesso anche Petar Porobic, attuale Ct della Cina.

14 / 06/ 18

Potrebbero interessarti