Autore

La Rapallo Nuoto Ssd a r.l., in qualità di Mandataria  del  RTI (Raggruppamento Temporaneo di Imprese)  fra  la stessa  Rapallo Nuoto Ssd  a rl, Piscine  Termoil  Srl,  Tassistro  Gian Bruno  Srl,  Autotorri  Marchetti  Sas  e  Campodoni  Srl,  ha  presentato  all’Uffcio  Protocollo  del Comune  di  Rapallo  una  proposta  avente  per  oggetto  l’affdamento  della  concessione  per  la progettazione  e  realizzazione  di  lavori  con  successiva  gestione  dell’impianto  natatorio  di  Rapallo sito in Via San Pietro di Novella 35, Località Poggiolino.
«Finalmente,  dopo  un  percorso  non  semplice  poiché  inusuale  per  una  Società  Sportiva,  siamo riusciti a presentare agli uffci comunali la proposta di ristrutturazione della piscina del Poggiolino su  cui  da  tempo  stavamo  lavorando  –  commenta  il  presidente  della  Rapallo  Nuoto,  Alessandro Martini  -  Speriamo  che  tale  proposta  possa  essere  ritenuta  dall'amministrazione  comunale  di interesse  pubblico,  così  da  iniziare  il  prima  possibile  l’iter  burocratico  che  porterà  i  cittadini  di Rapallo e le società sportive ad avere una piscina rinnovata».
Tante le persone coinvolte nell'iniziativa:«Vorrei approfttare di questo momento per ringraziare a nome del consiglio di amministrazione (composto da Barbagelata, Campodoni, Martini, Tacchini,Viani, Zanforlini e Zavanone) tutti i nostri validi dipendenti, collaboratori e i professionisti che si   sono  adoperati  per  la  riuscita  della  presentazione  del  nostro  progetto:  in  particolare  l’architetto Nicoletta Sabino ed i suoi collaboratori, gli avvocati Sandro Ghibellini e Federica Picetti ed i loro collaboratori,  il  commercialista  GianLuca  Attolini  ed  i  suoi  collaboratori  –  sottolinea  Martini  – Ringraziamo  inoltre  il  Comune  di  Rapallo,  gli  amministratori,  i  dirigenti  e  funzionari  per  essere sempre stati vicini alle Società Sportive, all’impianto natatorio e conseguentemente alla cittadinanza che numerosa frequenta ed utilizza da anni l’impianto natatorio».
L'auspicio è l'apertura di un nuovo ed importante capitolo per valorizzare una struttura da sempre punto di riferimento per il territorio in ambito sportivo, ma non solo.
« Crediamo di essere arrivati alla fne di un ciclo estremamente positivo – conclude Alessandro Martini - La speranza è che se ne possa  aprire  uno  nuovo,  ancor  più  ricco  di  soddisfazioni  gestionali,  sociali,  ludiche,  culturali  e naturalmente sportive».

23 / 12/ 17

Potrebbero interessarti