Celebrare Genova. Questo l’obiettivo della Fin che assieme alla presentazione del 100° campionato maschile di serie A1 ha formalizzato la presentazione della 35esima edizione del campionato femminile di serie A1 di pallanuoto.
Un torneo, quello che scatterà il prossimo 13 ottobre (preceduto, tra il 5 ed il 7 ottobre, dalla fase preliminare della Coppa Italia), caratterizzato da non poche novità, tra queste la presenza ai nastri di due neopromosse: la Rn Florentia ed il Css Verona ed una “ripescata”: il Torre del Grifo, sodalizio catanese che ha preso il posto del Cosenza.
«La lotta scudetto si preannuncia incerta e ciò finirà per accrescere l’interesse nei confronti del torneo –ha commentato, a margine della presentazione di Genova, Stefano Posterivo, trainer del Plebiscito Padova, campione uscente della rassegna– circa il suo sviluppo penso si vada verso un campionato spaccato in due tronconi. Un primo destinato a coinvolgere quelle squadre che appaiono in grado di lottare per aggiudicarsi il tricolore e qui, assieme al Padova, inserisco il Catania, la Sis Roma ed il Rapallo. Dall’altra, quelle formazioni che proveranno ad evitare la retrocessione, ovvero Torre del Grifo, Velletri, Verona e Florentia. In mezzo vedo Milano e Bogliasco con le liguri un passetto più avanti delle altre». Il mio Padova? Abbiamo cambiato parecchio rispetto alla passata stagione. Quale esattamente sia il potenziale della squadra non posso ancora dirlo, anche perché non ho ancora avuto modo di gestire la rosa al completo. Di certo il nostro attacco ha acquisito un peso specifico maggiore di quanto non ne denunciasse la passata stagione. Strada facendo avremo modo di verificare».
A Genova il Padova di Stefano Posterivo ha intanto ricevuto il trofeo che viene tradizionalmente consegnato alla squadra che si è aggiudicata il campionato precedente. A ritirarlo sono andati il capitano del team biancorosso e capitano della Nazionale femminile, Elisa Queirolo ed il presidente Dimitri Maria Barbiero. 
La Fin che ha inteso dedicare a Genova, città colpita dal disastro dello scorso 14 agosto, quando 43 persone persero la vita nel tragico crollo del Ponte Morandi sull’autostrada A10, crollo che ha determinato anche decine di feriti, ha costretto aziende che operavano nell’area coinvolta a sospendere la propria attività mettendo quindi a rischio anche il futuro di molti lavoratori e che ha  lasciato senza tetto decine di decine di famiglie che avevano le proprie abitazioni nei pressi o addirittura sotto alcune arcate dello stesso ponte crollato, ha intanto reso note le modalità di svolgimento del campionato femminile di serie A1.
Dieci le squadre al via. Fischio d’inizio il 13 ottobre. La stagione regolare si concluderà sabato 4 maggio 2019. Le prime sei squadre classificate disputeranno la Final Six che si articolerà in tre turni: quarti, semifinali e finali nei giorni 10, 11 e 12 maggio.
L’ultima classificata (10° posto) retrocederà direttamente in A2.
Le squadre classificate all’8° e al 9° posto (qualora il loro punteggio fosse compreso in un intervallo di sei punti o meno) si affronteranno in un incontro di spareggio unico di Play Out il 12 maggio 2019. Altrimenti la squadra nona classificata retrocederà direttamente in A2.

02 / 10/ 18