C'era chi lo aveva ventilato a Napoli, quando alla guida del Posillipo si è insediato Vincenzo Semeraro: saranno ridotte le attività sportive. In primis la pallanuoto. Ed ecco il primo atto: il Posillipo non si è iscritto all'Euro Cup. Pagherà senza dubbio una penale alla Len, ma farà risparmiare alla società un bel mucchio di euro.
Inevitabile, in questa circostanza, sentire l'ex Presidente, Ing. Bruno Caiazzo, Consigliere Federale, e da sempre dirigente sportivo.

Oggi, a bocce più che ferme, può spiegare il perchè si è dimesso dalla carica di presidente del Posillipo?
Ero intervenuto in un momento di crisi del Circolo, è stato impegnativo ma alla fine avevo riportato la situazione economica alla normalità, con grande sacrificio personale. Ciò nonostante alla fine ho rassegnato le dimissioni per togliermi dalle spalle un'assurda situazione di chiacchiericcio e di lotta interna che una parte dei soci mi ha continuato a fare.

Oggi la rinuncia all'Euro Cup.
Difficile dare una spiegazione a questa situazione, se non che queste persone non vedono lo sport come lo vedo io e tanti altri soci. Il Circolo ha come fine l'avviamento allo sport, che è lontano da queste azioni. Spero che ci ripensino, perchè arrivare a qualificarsi all'Euro Cup e poi rinunciarvi è una sconfitta sportiva, oltre che morale.

Un futuro buio, insomma
Se non avessimo lasciato andare Bertoli e Gallo oggi, con Renzuto, avremmo tre atleti in nazionale. Il Circolo da sempre ha servito il Settebello. Oggi spero che non venga a crearsi una situazione tale da mettere in crisi la sopravvivenza della sezione pallanuoto. Sarebbe un danno gravissimo per la nostra città.

 

01 / 08/ 17

Potrebbero interessarti