Autore


Plebiscito Padova in allarme. Due atlete: Chiara Ranalli e Sara Centanni sono risultate positive al Coronavirus e la squadra che avrebbe dovuto sabato scorso a Trieste (gara saltata a causa della positività riscontrata nelle ore precedenti il match in molte delle giocatrici del team alabardato) è attualmente in isolamento fiduciario, in attesa della conclusione dei dieci giorni indicati dal protocollo e dai tamponi molecolari di controllo al termine dello stesso per il rientro in acqua.
Ranalli e Centanni, dopo un periodo iniziale di malessere e febbre, si sono riprese e sono in via di guarigione, con grande sollievo da parte delle compagne di squadra e dello staff societario.

Così il tecnico del Padova, Stefano Posterivo inquadra il momento: «Il campionato in questa particolare situazione sanitaria comporta delle effettive difficoltà, ma nonostante tutto è comunque giusto giocarlo e dare un segnale forte di continuità sportiva: tutti gli sport hanno ricominciato le loro manifestazioni e tutti stanno affrontando difficoltà notevoli in questo senso. Ora il punto principale da risolvere sarà il comportamento di chi è negativo, siamo tutti fermi in isolamento quindi nessuna si sta allenando, bisognerà porre molta attenzione alle atlete negative e far si che stiano ulteriormente attente, alzando ulteriormente il livello di controllo, per poter effettivamente iniziare. Non so come finirà, abbiamo messo in conto le complicazioni quando abbiamo deciso tutti di iniziare la stagione, della situazione sanitaria e dell’iter per rientrare in acqua, ma faremo di tutto per riprendere nel migliore dei modi. Ovviamente ci saranno momenti in cui ci troveremo con delle atlete non disponibili, con un allenamento saltuario e precario, ma al di sopra di tutto c’è la salute delle atlete e la possibilità effettiva di giocare. Faremo di necessità virtù e riprenderemo quando possibile e quando supereremo tutti controlli necessari al rientro».

La prossima partita in programma per le patavine sarebbe sabato 21 novembre fuori casa contro Bogliasco: a prescindere dall’andamento dell’isolamento fiduciario delle patavine, tutta la squadra dovrà ripetere, come da protocollo, i tamponi entro 72h dalla partita programmata.

10 / 11/ 20