Autore

C’è aria di cambiamenti nella Pro Recco. Radio vasca, all’indomani dell’amara conclusione di Champions League, parla di un probabile addio di Dusko Pijetlovic, il centro boa della nazionale serba campione di tutto, che, probabilmente a causa di un suo impegno limitato solo alle gare di coppa, non avrebbe “reso” secondo le aspettative. Notizia anticipata oggi anche dal collega Italo Vallebella sul quotidiano Il Secolo XIX di Genova. Ma c’è di più: fermo restando le posizioni di assoluta conferma del tecnico, Vlado Vuajasinovic, e del capitano, Stefano Tempesti, mai messi in discussione,  potrebbe imboccare la strada dell’uscita anche Michael Bodegas, lasciando così solo la coppia Aicardi-Bruni come alternativa nel ruolo di centro boa.
Su Aicardi non si discute, per quanto riguarda invece il venticinquenne pratese Lorenzo Bruni, potrebbero esserci delle perplessità vista ancora la sua poca esperienza in campo internazionale. Potrebbe così rivelarsi fattibile la mossa già sperimentata da Vujasinovic ad inizio stagione: spostare Mandic nel ruolo di centrale, liberando così un “posto” per il mancino Echenique, che ha ora davanti sia Filipovic che lo stesso Mandic. E non sarebbe neppure da escludere vedere il mancino serbo occupare quel ruolo di play maker un tempo appannaggio di Angelini e poi di Felugo.
Oggi, nella Pro Recco, sembra essere proprio il ruolo mancante e Filipovic ha dimostrato già nella sua nazionale, di saperlo occupare alla perfezione. In fondo sarebbe comunque seguire la linea che da un anno a questa parte il tandem dirigenziale Felugo – Volpi vorrebbe portare avanti: mantere una rosa più ristretta, che però giochi sia in coppa che in campionato. Sabato sera, a Budapest, il patron ha incontrato tutta la squadra con ex di casa come Marcz, Madaras, Kasas e Benedek
D’accordo che non c’era nulla da festeggiare, però la serata è stata serena senza tensioni. Un segnale importante perché se ci sarà questo cambiamento di rotta, si potrebbe tornare a parlare di un Recco dalla dimensione “umana” e non più di un team extraterrestre. 

29 / 05/ 17