Autore

Roberto Tofani, all. Florentia: Oggi avevo chiesto ai ragazzi di giocare al meglio soprattutto per i nostri tifosi. Ci tenevamo a fare un bella prestazione di cuore e grinta. I ragazzi hanno risposto alla grande, rimontando una partita che si era messa male, anche per merito dell'Ortigia che ci ha messo in difficoltà soprattutto nella prima parte di gara. Davvero i complimenti a questo gruppo, a questa squadra. Orgoglioso di poterli allenare

Stefano Piccardo, all. Ortigia: Peccato, avremmo meritato almeno il pareggio per la prestazione. Siamo stati sempre in vantaggio e abbiamo realizzato bene in superiorità. Poi abbiamo forse pagato la fatica e, soprattutto nell’ultimo tempo, non siamo più riusciti a difendere come dovevamo e abbiamo anche sbagliato alcune transizioni. Questa è la pallanuoto. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e l’abbiamo giocata fino alla fine. Adesso si inizia a pensare al prossimo impegno con la consapevolezza di essere una squadra di livello che non molla mai.

Giuseppe Dato, all. Catania: Per tutta onestà abbiamo rincorso durante l’intero incontro. Il passivo racconta di una partita più combattuta di quella realmente giocata, grazie soprattutto al goal finale e al parziale favorevole dell’ultimo periodo. Certo è che diverse occasioni le abbiamo avute anche in precedenza sprecando qualche superiorità numerica e in generale attaccando male. Non si è vista una disparità importante in acqua ed è un buon segnale per il futuro. Perché l’obiettivo di ogni squadra è quello di migliorare anno dopo anno. Noi eravamo una neopromossa ed è tanto aver già centrato la salvezza in anticipo, ma dobbiamo pensare di fare meglio. A volte si riesce a volte no, ma come tecnico e come società dobbiamo provare di tutto per riuscirci.

Andrea Brazzatti, all. Trieste: Contro una corazzata simile è impossibile fare di più per noi questa è stata un’altra partita di avvicinamento ai play-out. Abbiamo fatto bene un paio di cose, su altri aspetti del gioco c’è ancora da lavorare. Ma nel complesso sono abbastanza soddisfatto della prestazione.

Alberto Angelini, all. Savona: Felice di congedarci dal nostro pubblico con una partita tutta voglia e determinazione dei ragazzi in una stagione super positiva. Per renderla ancora migliore ci vuole uno sforzo in più, ma la strada per provarci è quella giusta

Daniele Bettini, all. Bogliasco: Innanzitutto io e i miei ragazzi vogliamo fare il nostro personale in bocca al lupo alle nostre ragazze impegnate nelle finali scudetto di Firenze. Passando alla nostra partita ho visto una buona continuazione del nostro periodo di crescita iniziato da qualche settimana. La Sport Management è un'ottima squadra e l'ha dimostrato anche oggi, ma noi siamo comunque riusciti a fare la nostra partita. Qualche sbavatura era inevitabile ma la sensazione generale è assolutamente positiva. Ora ci attende un altro impegno nel derby con il Recco e poi ci concentreremo sui playout.

Claudio Sebastianutti, all. Lazio: E' la risposta che volevo, siamo pronti per affrontare i playout. I ragazzi ci stanno di testa, abbiamo sfiorato il miracolo. Poi è subentrata la stanchezza per la trasferta e l'impegno infrasettimanale. Sono convinto della forza della mia squadra, affronteremo il playout senza paura e a testa alta.

12 / 05/ 18

Potrebbero interessarti