Autore

Sabato di programmi intensi il nove dicembre. In vasca i resti dell'8° giornata di serie A1 maschile. Ferme le prime della classe che hanno giocato gli anticipi per via degli impegni di coppa, sarà battaglia fra le "ultime". Se sarà facile il compito per la Florentia, che ospita l'Acquachiara, delicatissima la partita al Foro Italico fra Lazio e Catania: se per i capitolini potrebbe arrivare la conferma di squadra rivelazione del campionato, gli etnei, che hanno fatto fin qui sette punti in altrettante gare,  vogliono allontanarsi il più possibile dalla zona retrocessione. Match da tripla. Anche a Torino dove sbarcherà il Posillipo c'è suspance: Aversa & co. sono affamati di punti. Brancaccio, che con il suo Posillipo ha solo un punto in più dei "piemontesi" deve uscire da quella paludosa zona retrocessione. gara aperta ad ogni pronostico. Stessa situazione a Bogliasco: il team biancoceleste, penultimo in classifica a tre punti, inutile dire che deve fare punti. Trieste, sopra di due, ha lo stesso problema. gara difficile per entrambe.

Recco, Brescia e Sport Management saranno inmpegnate in Champions e Euro Cup.

I Mastini di Baldineti hanno un compito facile con la Stella Rossa: forti del +5 dell'andata se non perderanno la testa hanno già le mani sulla semifinale.
Brescia incontra l'OSC degli ex Randelovic e Ubovic. Strano destino fra le due squadre che la scorsa stagione si sono incontrate già tre volte. Entrambe sono reduci da una sconfitta (OSC a Barcelona, Brescia in casa con l'Olympiakos), entrambe voglio i tre punti in palio, che per Brescia sono fondamentali.
Recco è atteso al primo vero big match stagionale: il Szolnok, campione in carica, è squadra quadrata, compatta, fresco vincitore della Coppa d'Ungheria. Si preannuncia una grande sfida.

 

07 / 12/ 17