Saranno Orizzonte Catania e Plebiscito Padova a contendersi il 34° scudetto della pallanuoto femminile.
Le catanesi di Martina Miceli si sono imposte nella prima delle due semifinali disputate alla Goffredo Nannini di Firenze per 10-3 sul Rapallo, mentre il Padova ha prevalso sul Bogliasco per 12-6.

Successo facile, nella prima delle due semifinali, per il Catania che dopo aver rotto il ghiaccio, ha preso in mano saldamente le redini della gara contro un Rapallo che ha comunque ceduto onorevolmente di fronte alla squadra più forte del campionato.
Un po' più difficile (ma era prevedibile) la vittoria del Padova ai danni del Bogliasco che Mario Sinatra ha impostato tatticamente molto bene, con la speranza di mettere freno alle potenzialità della squadra che Stefano Posterivo ha portato sul podio più alto negli ultimi tre anni.
(cliccare sul link per i tabellini: http://www.waterpolowomen.it/?pa...

La finale per il quinto posto tra le due deluse della prima giornata, ha visto prevalere la Sis Roma sul Nuoto Club Milano 15-5. La Sis ha messo un ampio margine tra sé e le avversarie già nel corso del primo tempo con Centanni, Galardi e Tankeeva. Vantaggio che è cresciuto notevolmente nel corso del terzo tempo (parziale 5-0) e a poco è servito il timido tentativo di reazione del Milano nel corso del quarto ed ultimo tempo.

(Interviste e commenti al link: http://waterpoloitaly.com/conten...

Domani le finali: ancora Orizzonte e padova per il titolo, mentre il terzo posto sarà un discorso tutto ligure fra Bogliasco e Rapallo.

Nelle foto
in alto la SIS Roma, in basso il NC Milano

 

12 / 05/ 18