L'ultimo incontro risale al 9 luglio scorso, a Trieste. Italia e Croazia hanno fatto le "prove" per Rio. E' finita 11-8 per gli azzurri. Ma oggi sarà un'altra cosa. Oggi si fa sul serio. Non sarà facile. Avversario spigoloso, attento ad ogni sua mossa. Addormenta il gioco per poi piazzare il colpo. Gli azzurri li conoscono bene. E loro conoscono bene gli azzurri. «Sono contento per la tenuta atletica e per la solidità difensiva: non abbiamo concesso praticamente nulla.» Cosi Sandro Campagna dopo la brillante vittoria sul Montenegro. E ancora:« Con l'uomo in più siamo andati bene. Anche in questo fondamentale stiamo crescendo molto. La qualificazione è quasi in tasca, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Oggi con la Croazia e sarà una partita difficilissima, che affronteremo con l'obiettivo di conquistare quei due punti che ci garantirebbero l'accesso ai quarti di finale come primi del girone B». Incrociamo le dita....

Nella foto Damir Buric, vecchia conoscenza della pallanuoto italiana e punto di forza della difesa croata.

12 / 08/ 16

Potrebbero interessarti