Che impresa, che cuore: il Settebello ha sette vite come i gatti e vince la sfida d’esordio a cinque cerchi contro la Spagna, risalendo nel quarto tempo dal 6-8 al 9-8 senza più panchina: con tre giocatori (Bodegas, Gitto e Nora) espulsi e due ko per colpi subiti. Memorabile vittoria di volontà e determinazione, con due eroi: Del Lungo, che subentra a un Tempesti ancora condizionato dalla limitata preparazione, e Figlioli, autore di tre gol pesantissimi.

La partita sembra stregata da un sortilegio: Aicardi finisce fuori subito in avvio di quarto tempo per un colpo al naso di Munarriz; Velotto per un colpo a un occhio nella seconda frazione. La squadra di Campagna non trova né i movimenti in attacco né, almeno inizialmente, il rendimento in superiorità. E, sull’altro fronte, Molina giganteggia, ben spalleggiato da Echenique e Espanol. Doppio svantaggio a metà gara, doppio svantaggio nel quarto tempo. L’Italia gioca senza centro e senza marcatori centrali di ruolo. Si inizia a pensare a chi è rimasto a casa (Figari). Ma gli azzurri pescano risorse inimagginabili, Del Lungo fa il Tempesti – prima para il tiro del possibile meno 3, poi addirittura un rigore. Grandissimo. L’Italia ha sette contati in acqua e unico cambio disponibile il capitano Tempesti. Gli spagnoli si lamentano per un paio di espulsioni. Ma gli azzurri recuperano, pareggiano, sorpassano, resistono. Questa è una vittoria di cuore e testa fredda.

Campagna fa i complimenti ai suoi: «Straordinari. Ma abbiamo dovuto far fronte a un’emergenza gravissima, Aicardi è andato fuori dopo 17” per un colpo duro e proibito, Mike Bodegas è stato provocato ed è finito fuori espulso. Matteo è in ospedale, speriamo per il prosieguo del torneo. Temiamo una frattura, e non solo del setto nasale. Ma i ragazzi sono stati eccezionali».

Il tabellino

Spagna-Italia 8-9
Spagna: Lopez Pinedo, Munarriz 1, Roca, Alarcon, Molina 4 (2 R), Minguell, Sziranyi, Espanol 3, Tahull, Fernandez, Mallarach, Echenique, Aguilar.
All. Gabriel Hernandez
Italia: Tempesti , F.Di Fulvio 2, N.Gitto, Figlioli 3, A.Fondelli 1, Velotto, Nora, Gallo, C. Presciutti 3, Bodegas, Aicardi, N. Presciutti, Del Lungo.
All. Sandro Campagna
Arbitri: Putnikovic (Srb), Stavridis (Gre)
Parziali: 3-2, 2-1, 1-2, 2-4.
Note: usciti per limite di falli nel III tempo Bodegas (I), Gitto (I), nel IV  Tahull (S). Nel IV tempo ammonito per proteste Sandro Campagna (all. I) per proteste. Nel IV tempo espulso per gioco violento Nora (I). Nel III tempo Del Lungo sostituisce in porta Tempesti. Nel IV tempo Del Lungo (I) para tiro di rigore a Molina. S uperiorità num. Spagna 5/8, Italia 7/14. Spettatori 2000 circa

Nella foto Del Lungo para il rigore decisivo a Molina.

06 / 08/ 16

Potrebbero interessarti