Autore

Il Cio "è d'accordo al 100%" alla proposta di spostare i Giochi di Tokyo all'estate del 2021 per l'emergenza coronavirus.
Lo ha detto il premier giapponese Shinzo Abe dopo una telefonata con il presidente del Cio Thomas Bach, secondo quanto riferisce la televisione pubblica giapponese NHK.

Le Olimpiadi rinviate al 2021 si chiameranno sempre Tokyo 2020. Lo riferisce il governatore della capitale giapponese. I Giochi dell'anno prossimo "saranno la testimonianza della sconfitta del virus", ha commentato il premier giapponese.
Il CIO lo ha comunque ufficilizzato, dopo la dichiarazione di Abe. La fiamma olimpica restarà in Giappone.

Ma nel 2021 sono previsti i campionati del mondo pr le discipline natatorie: in seguito all'annuncio congiunto del CIO e degli Organizzatori di Tokyo 2020, la Federation Internationale de Natation comunica che lavorerà a stretto contatto con il comitato organizzatore dei Campionati mondiali della discipline acquatiche in programma a Fukuoka dal 16 luglio al 1° agosto 2021, con la Federazione giapponese di nuoto e con le autorità pubbliche giapponesi, al fine di garantire, se necessario ed in accordo con il CIO, flessibilità intorno alle date della competizione.

24 / 03/ 20