I cambiamenti imposti dalla FINA sono da sempre oggetto di dibattito di addetti ai lavori, mai da parte di chi li subisce. Dopo la Final Eight di Europa Cup, dopo le manifestazioni disputate negli altri continenti, waterpoloitaly vuole far conoscere pareri e critiche proprio da coloro che hanno dovuto applicare queste “nuove regole”: i giocatori.

E’ oggi il simbolo della pallanuoto magiara. Non ha bisogno di presentazioni, Dénes Varga, oro olimpico nel 2008, oggi faro del Ferencvaros e della nazionale ungherese. Non poteva sottrarsi alla nostra inchiesta, da grande campione quale è. Sopratutto va sottolineata la sua simpatica ironia nel rispondere all'ultima domanda: gli attaccanti faranno la "caccia" al rigore?

Cosa pensa delle nuove regole in generale?
Da sempre sostengo che in una partita ci devono essere più gol. Queste nuove regole aiutano a segnare di più, quindi il pubblico sarà più entusiasta.

In particolare cosa le piace di più?
Senza dubbio il cambiamento migliore credo sia quello di poter, dopo aver subito il fallo nei sei  metri, lanciare la palla leggermente e poter continuare nell’azione di attacco, andando addirittura anche a segnare. Oppure se impossessarsi del pallone a centrocampo con l’avversario che viene espulso: chi attacca può involarsi verso la porta e fare anche gol. Così come avere la possibilità di segnare direttamente da tiro d’angolo. Trovo anche utile il cambio a metà vasca: hai la possibilità di essere subito nel vivo dell’azione. Queste modifiche penso si potrebbero sperimentare da subito. Anche se ho un sogno nel cassetto: giocare in vasche da 25 metri.

Quanto pensa che l'applicazione delle regole dipenda dall’ interpretazione degli arbitri?
Mah direi che è così da sempre. Forse per loro sarà più facile fischiare il rigore, perché, è fin troppo ovvio, nei sei metri il difensore non può intervenire sull’attaccante se ha la palla in mano.

Lei è un attaccante. Il passaggio dal tiro dai 5 ai 6 metri la penalizza?
Sì, certo, ma non credo sia così importante. Penso sia meglio avere la possibilità di continuare l'azione. E’ una regola che migliorerà la mentalità degli attaccanti.

Per gli attaccanti ora ci sarà più astuzia nel cercare il rigore?
Non ne sono tanto convinto. Perché potrebbe capitare?


 

05 / 05/ 19

Potrebbero interessarti