Novara. La Pro Recco esporta se stessa. Novara ringrazia, abbraccia i biancocelesti, gioisce per una nuova vittoria in Champions della squadra di Vlado Vujasinovic e sogna un giorno di poter giocare in A1 proprio contro i biancocelesti.

Intanto il legame tra piemontesi e liguri si stringe: dall’accordo che ha sancito l’ingresso del Novara nel mondo dell’Academy all’onore di ospitare i campioni d’Italia nella propria piscina.

L’impianto del Terdoppio assomiglia come allestimento ad Albaro dove la Pro Recco ha giocato le ultime gare di Champions. La stessa filosofia sarà portata anche alla Sciorba dove con ogni probabilità si giocherà la Final Eight a giugno. Nel passaggio tra i due impianti genovesi c’è la tappa Novara. Il pubblico è da tutto esaurito (quasi mille spettatori), la Pro Recco regala ad un ambiente che ha voglia di grande pallanuoto una serata ad alto contenuto tecnico.

In piscina ci sono gli striscioni con il claim recchelino Born to be a champion, c’è la mascotte Cai che accompagna il pubblico di casa nell’experience alla scoperta del prepartita dei giocatori. C’è perfino l’area hospitality con i prodotti della Liguria come la focaccia. E c’è anche lo stand della vendita del merchandising della società. Tutto come a Genova, dunque, ma si gioca a Novara.

Qui arriva anche Gabriele Volpi. Il patron del Recco si era visto lunedì sera per il derby calcistico tra Entella e Spezia. Concede il bis nel giro di pochi giorni, quasi un evento:«Ma io, pur non essendo giovanissimo, lavoro parecchio» sorride Volpi.

Insomma, non sarà il caso di abituarsi a vederlo in tribuna al Picco o in piscina a vedere la Pro Recco. Ma intanto Volpi passa un’altra giornata serena. Al pomeriggio arriva anche in piscina a salutare i ragazzini dell’Academy che si ritrovano a Novara. Ci sono quelli locali, di Torino e di Verona. Ma anche i Nuotatori Genovesi e i savonesi della Rari Nantes Cairo che nell’Academy potrebbero entrare a breve. «Bel progetto quello dell’Academy – dice Volpi - facciamo sociale. Se poi riusciremo a tirare fuori anche qualche campione, tanto meglio».

Le foto della visita inattesa ...











 

07 / 02/ 18