Vincono tutte le prime della classe nel girone Nord della A2. Il Trieste espugna, al termine di una prestazione meno brillante delle attese, la vasca della cenerentola Locatelli «Era importante conquistare il bottino pieno e l’abbiamo fatto senza particolari affanni. C’è stato qualche errore di troppo, dobbiamo ancora migliorare l’approccio alle partite perché soprattutto in trasferta troveremo squadre che ci potranno mettere in difficoltà». Ha detto a fine gara il trainer delle alabardate, Ilaria Colautti.
Il Bologna, che stenta in avvio, vince a sua volta il confronto interno con la coriacea formazione della Promogest. Tre punti importanti che consentono alle felsinee di Andrea Posterivo di mantenersi nella scia del Trieste.
Scia nella quale rimane anche il Sori Pool Beach di Sonia Criscuolo impostosi in casa su un Brescia poco arrendevole. Un atteggiamento che è piaciuto al traine delle lombarde Eddie Calderara: «Hanno giocato tutte e bene, senza paura, senza indecisioni. Abbiamo dimostrato che possiamo tenere testa anche alle formazioni che stanno nella parte alta della classifica. È stata una bella partita, e questo anche, e soprattutto, per la nostra determinazione nel far valere le nostre ragioni».
Quasi lo stesso risultato dell’andata (allora vinse 13 a 2) per il Como nella sfida esterna col Lerici. Nelle fila della formazione di Tete Pozzi migliore realizzatrice è stata Gaia Lanzoni, attaccante, 24 anni il prossimo 18 luglio, cui evidentemente ha fatto bene l’aria di casa. Sorella di Giacomo (classe ’93) che dopo una parentesi nell’Acquachiara è tornato a giocare nel Bogliasco, Gaia Lanzoni Lanzoni è cresciuta pallanuotisticamente in Liguria dove ha giocato in A1 con Nervi e Bogliasco.

Nel girone Sud l’Ancona ha confermato la propria leadership vincendo nell’anticipo di sabato la sfida col Flegreo.
Cambiano però le gerarchie alle spalle della capolista con l’Acquachiara che vince con tre gol di scarto la sfida esterna col Firenze che ha venduto cara la pelle denotando una ritrovata determinazione e si arrocca al secondo posto. «Abbiamo giocato a corrente alternata, con un rendimento altalenante –spiega il trainer delle partenopee Barbara Damiani– rispetto alle partite casalinghe, le gare in trasferta sono tutta un'altra cosa. Basta un calo e le avversarie ti sono addosso».
Punti  pesanti anche quelli incasellati dal Cosenza con la formazione guidata da Francesco Fasanella uscita vittoriosa e in maniera convincente dalla sfida interna con la Roma Vis Nova.
Nelle zone basse della classifica si segnala importante il successo interno del Volturno che ha lottato e difeso il risultato contro un mai domo Brizz.
In vetta alla classifica marcatori del girone si è intanto formata una coppa composta (a quota 34) da Francesca Pomeri dell'Ancona e Anna De Magistris dell'Acquachiara. 

Nella foto: l'Acquachiara

25 / 03/ 19

Potrebbero interessarti