Budapest - Non riesce l'impresa al Bogliasco 65+ di salire sul podio più alto: la formazione estone si è rivelata uno scoglio, unico di tutto il torneo per i liguri, insuperabile. Chiuso in vantaggio il primo tempo, il Kalevi va al raddoppio nel secondo parziale. A metà della terza frazione arriva anche la terza rete di Skatskov a cui replica Enrico Gerbò, cancellando lo zero dal tabellone per il Bogliasco. ma la fatica si fa sentire, il pallone è pesante e gli avversari sono molto fisici. La seconda rete per i liguri la mette a segno Carlo Casaleggio a metà del quarto tempo, ma in chiusura di match gli estoni allungano ancora con Skatskov. Finisce così con l'argento al collo: ma va bene così. Questi simpatici "vecchietti" hanno dimostrato che non c'è limite di età per giocare a pallanuoto. Un plauso al grande coach dei bogliaschini: Imre Szikora ancora una volta in panchina, si è fatto valere.

Kalevi Ujumiskol 65+ - ASD Bogliasco 65 4-2
Kalevi Ujumiskol 65+: Romanov, Mokrousov, Vasylkin 1, Kangur, Maelt, Skatskov 2, Kolberg, Nigul, Chukhriaev, Lozkin, Kabanov, Sakharov, Pisaruk, Sliusenkovas 1, Poskonnov.
ASD Bogliasco 65+: Trezza, Marchisio, Bartiloro, Casaleggio 1, Gerbò 1, Garau, Galbusera, Massa, Lutter, Ghira, Campanini, Zerbini, Del Secco, Canella, Colombo.
Parziali: 1-0, 1-0, 1-1, 1-1

13 / 08/ 17