Italia – Australia 10-9 

Italia: Gorlero , Tabani , Garibotti 3, Avegno 2, Queirolo 1, Aiello , Picozzi , Bianconi 2, Emmolo , Palmieri 2, Chiappini , Viacava , Lavi . All. Fabio Conti
Australia: Palm , Gofers 1, Buckling 2, Halligan , Bishop , Knox , Webster 4, Ridge 1, Arancini , L. Mihailovic 1, Armit , Steere , Yanitsas . All. Predrag Mihailovic
Arbitri: Dervieux (FRA), Moller (ARG)
Parziali: 3-0; 3-2; 3-3; 1-4

Risultati, classifiche e programmi al link ><

C’è chi realizzato 64 reti in una sola gara (punteggio col quale l’Ungheria ha avuto ragione della Corea del Sud) facendo registrare un primato difficilmente eguagliabile. C’è chi invece di reti ne più comunemente messe a segno 10, quante sono bastate per aver ragione (10-9) dell’Australia e mettere in carniere i primi due punti del Mondiale scattato oggi a Gwngju, in Corea. L’Italia vince, imponendosi di misura, la prima sfida del girone. Lo fa con un punteggio ”stringato”, ma anche un tantino bugiardo. La superiorità delle azzurre va oltre il solo gol di vantaggio con quale Gorlero e compagne hanno avuto ragione, al termine di una gara bella e combattuta, delle Aussie di Pedrag Mihailovic.  
Le azzurre partono bene. Il 3 a 0 del primo tempo sembra presagire una gara sostanzialmente in discesa. Impossibile non credere però ad una reazione dell’Australia che si materializza puntuale in avvio di secondo tempo. L’1-2 delle gialloverdi è destinato a riaprire i giochi. Puntuale ed incisiva arriva tuttavia la risposta dell’Italia che approda al cambio campo avanti6 a 2. Il vantaggio rimane inalterato anche al termine di un vibrante terzo tempo. L’Australia dà tutto, aiutata in qualche frangente anche da un pizzico di fortuna, nel corso della quarta ed ultima frazione, ma il parziale di 1-4 non basta ad Arancini e compagne per recuperare il gap. L’Italia vince la prima sfida del Mondiale trascinata dalla tripletta di Arianna Garibotti, dalle doppiette di Roberta Bianconi, di Valeria Palmieri e di Silvia Avegno (quell’occhio nero è l’emblema della generosità con la quale l’azzurra ha affrontato oggi la difficile sfida con l’Australia) e dal gol, bello quanto importante, di capitan Elisa Queirolo. 
Domani si replica. L’avversario di turno sarà il Giappone superato 8-6, nella sfida d’esordio, con la Cina.    

14 / 07/ 19