Autore

L’International Swimming Hall of Fame apre le sue porta ad un atleta montenegrino molto conosciuto in Italia. Mirko Vicevic il prossimo aprile entrerà nella leggenda della pallanuoto mondiale.
«Sono molto contento – ci ha dichiarato-. Ho coronato la mia vita da atleta e da coach. Adesso devo pensare cosa fare da grande».

Mirko Vicevic ha vinto l'oro in tutti i principali eventi sulla scena mondiale della pallanuoto, con le calottine della Yugoslavia, della Serbia & Montenegro, e del Montenegro: Olimpiadi (Seul 1988), Campionati del Mondo (Madrid 1986, Perth 1991), Europei (Atene 1991), Coppa del Mondo FINA  (Berlino 1989 , Roma 1990), Goodwill Games (Seattle 1990).

La sua carriera inizia nel 1982 a Cattaro, sua città natale, nel Primorac, dove è rimasto fino al 1989. Quindi passa allo Jadran Split da cui se ne va due anni dopo per approdare nel campionato italiano nel 1991-92 indossando la calottina biancorossa del Savona. Due stagioni in riva al Letimbro dopodichè vola nel Barcelona, allora formazione leader nella Liga. Ma la legge del "due" (come il suo numero di calottina) sembre perseguitare Vicevic, che saluta la Spagna ed approda a Punta Sant’Anna alla Pro Recco, che lascia nel ‘97 per tornare a Savona. Quindi sirene dei un team emergente, il Brescia, lo portano in Lombardia, dove resterà fino al 2006. Chiuderà la sua carriera da atleta l’anno successivo con la Rari Nantes Savona.

In Italia ha vinto due titoli nazionali: con il Savona nel 1993, con il Brescia nel 2002. Con il Brescia ha vinto tre edizioni del Len Trophy, negli anni 2002, 2003 e 2006.
Premiato come miglior sportivo del comune di Cattaro nel 1986, 1988 e 1989 e miglior sportivo del Montenegro nel 1988.
Il suo futuro da allenatore incomincia a scriverlo in Italia: con gli Juniores del Savona conquista il titolo italiano nel 1999. Tornato in patria, diplomatosi allenatore, fonda nel 2008 la Vaterpolo Akademija Cattaro, dove è anche team manager. E nella stagione 2009/10 bsupera in finale la Rari Savona battendo il suo maestro Claudio Mistrangelo.
Quindi con la nazionale Under 17 del Montenegro, conquista l’oro europeo della categoria a Malta nel 2013. Dal dicembre 2013 è anche consulente dello sport nel comune di Cattaro.
La cerimonia ufficiale si terrà sabato 25 aprile a Fort Lauredade.

08 / 01/ 20