Autore

Il titolo ( ma solo quello) del famoso film di “Peppino” Patroni Griffi fa al caso di Carlo Silipo e Fulvio Di Martire. Appesa la calottina al chiodo i due campioni del Posillipo già da qualche anno si occupano con successo di ristorazione. Ma oggi nasce “il frutto di tante notti passate a pensare il modo di fare qualcosa di speciale”, dicono.
Lo location è di quelle mozzafiato, il lungomare di Napoli, dove già sorgeva il loro pub, tra i migliori della città. Ma non bastava, evidentemente. E così nasce la partnership con Salvatore Di Matteo, discendente della storica famiglia di pizzaioli, per modificare, non trasformare l’idea già esistente. “Gli hamburger di elevata qualità sono stati il nostro lavoro negli ultimi anni - continuano – volevamo adesso offrire alla nostra clientela qualcosa in più, evitare di dover scegliere dove mangiare in base alla voglia del momento. Non abbiamo la presunzione di essere pionieri di questa unione tra mondo anglosassone e napoletano, ma il fatto di poter lavorare assieme a Salvatore Di Matteo ci consente di offrire un prodotto superiore alla norma anche in fatto di pizza”.
Da qui il nome dell’iniziativa, “Zzambu”: niente lasciato al caso, anche il brand è composto da piZZA e hAMBUrger.

 

01 / 06/ 17