Fervono i movimenti nell'asfitico "mercato" della pallanuoto di casa nostra e non.
Bogliasco dopo aver lasciato libero Bettini, e non aver ricevuto la successiva disponibilità da Jonathan Del Galdo (che resta quindi dirigente della Pro Recco), ha ingaggiato Daniele Magalotti, ex RN Camogli, a cui è stato offerto un triennale.
Magalotti, che terminò la sua carriera da giocatore proprio con l'ex Rari Nantes Bogliasco nel 2011 per passare poi nella stagione successiva in panchina e restarvi fino a metà del 2013, ritorna quindi da dove era partito.

Daniele Bettini, è stato ingaggiato da Trieste PN: per un genovese un trasloco in una città di mare era quasi un obbligo. Ed a Trieste torna anche il difensore Niccolò Rocchi che aveva lasciato il club alabardato all'inizio dello scorso campionato per accasarsi al Nizza. Si ferma per fine carriera Jacopo Giacomini, mentre non verrà confermato Nino Blazevic.

Ad oggi la squadra che sembra "perdere" più pezzi, nonostante le assicurazioni fatte a waterpoloitaly dal suo Presidente, Achille Ventura, sembra essere la Canottieri Napoli: Vincenzo Dolce va alla Sport Management, mentre Alex Giorgetti e Federico La Penna lasciano per scadenza di contratto.  Il primo sembra voglia tornare in Ungheria per esaudire le sue ambizioni di giocare in nazionale (voci di corridoio parlano di contatti con l' OSC), ma potrebbe saltare fuori anche l'ipotesi Ortigia; il secondo radio vasca lo accredita a Civitavecchia.
In forse il destino di Alessandro Velotto: si parla tanto di Recco, il club biancoceleste, interpellato in merito, tace. Ma quasi certo che lascerà il club giallorosso, in quanto ha riscattato quasi per intero il suo cartellino.

A proposito di biancocelesti: confermato l'arrivo di Vincenzo Renzuto, ex Posillipo, oggi allo Jug e con lui da Dubrovnik arriva il portiere Marko Bijac, mentre dall'Olympiakos è in arrivo il poderoso centro Kostantinos Mourikis (sostituito nel taem campione d'Europa dal canadese Costantin Bicari). C'è anche interesse (seppur celato) per Giacomo Casasola, stella dell'Ortigia.
Non è ben chiaro chi farà spazio ai nuovi arrivi: si potrebbe ipotizzare che Francesco Massaro sarà dato in prestito a qualche società di A1 per farsi le ossa, così come potrebbe accadere per Lorenzo Bruni.
Anche se potrebbe essere da valutare il rendimento di Matteo Aicardi, molto in ombra nella Final 8.
Per la panchina il toto allenatori impazza: si fanno i nopmi più disparati, da Alberto Angelini a Carlo Silipo, passando per Sandro Campagna (che ha già ringraziato ma resta dov'è).
Le ultime grida riguardano Alessandro Bovo, poi Ranko Perovic, ex ct del Montenegro (in Italia ha giocato nelle fila del Recco, Bogliasco, Bergamo e Paguros ed ex allenatore di quel Primorac Kotor che a Fiume nel 2009 soffiò la coppa al Recco) e Gabriel Hernadez, ex Pescara ai tempi di Gabriele Pomilio, ed ex Ct della Spagna.
Anche se il nome "segreto" che potrebbe avere in mente Maurizio Felugo potrebbe essere quello di Vladimir Gojkovic, attualmente tecnico dello Jadran Herceg Novi ed attuale Ct della nazionale montenegrina.

Sembra invece tutto fermo a Brescia (ma si parla della possibile cessione di Edoardo Manzi) e al Posillipo, che deve attendere il 28 di giugno, data in cui verrà ufficializzato il bilancio societario. Dal Circolo rossoverde è comunque partito Nicola Cuccovillo (scadenza di contratto), destinazione Catania, e certamente c'è un forte interessamento per il mancino Eduardo Campopiano, miglior realizzatore del trascorso campionato.

In Sicilia si registra molto fermento. A Catania  sonoufficiali gli arrivi del mancino ex Posillipo Cuccovillo e, notizia degli ultimi minuti, del portiere Risticevic dal Partizan Belgrado e nel giro della nazionale Serba. Di contro si registrano le uscite di Zeljko Kovacic e Damijan Danilovic per scadenza di contratto, mentre Andrea Sparracino, classe'87, appenderà la calottina al chiodo.
Da Siracusa, giunge solo la notizia della conferma di Stefano Piccardo in panchina, e della cessata attività agonistica per Gianluca Patricelli e Andrea Tringali. Biancoverdi quindi alla ricerca di un attaccante (si vociferano contatti con Alex Giorgetti) e di un secondo portiere.

Situazione di stallo anche a Savona, dove la Rari è alle prese con il rinnovo delle gestione della piscina, il cui risultato farà da ago della bilancia sul futuro della prima squadra. Unica certezza: la conferma di Alberto Angelini in panchina e Slobodan Soro fra i pali.

A Busto Arsizio si attende la conferenza stampa indetta per sabato dove il Prof. Sergio Tosi svelerà i piani per la sua Sport Management. Di certo si sa che Roman Blary torna in Francia, mentre Federico Panerai è stato lasciato libero perchè in scadenza di contratto. Radio vasca parla di un possibile abbandono di Fabio Baraldi (scadenza di contratto) con destinazione Brescia o Posillipo.
In scadenza anche il contratto di Valentino Gallo: il mancino della nazionale non rinnoverà ed è già in parola con la Mladost di Zagabria che sta ricostruendo la squadra.

Questa la situazione ad oggi: ancora una volta, però, dobbiamo evidenziare come saranno penalizzate le due società che saliranno dalla serie A2, in quanto per loro sarà durissimo trovare adeguati rinforzi per affrontare la massima divisione.

 

13 / 06/ 18