Mario Bianchi, a norma dell’articolo 23 del regolamento del GUG, si chiama “fuori quadro dal comitato centrale” per 24 mesi, opzionando al suo ruolo il tesseramento tecnico societario: approda così allo Sporting Club Tuscolano con il ruolo di general maneger, impegno che lo vedrà seguire tutta l’attività della società, dalle giovanili alla serie A2.

Un colpo senza dubbio importante messo a segno dal presidente del Tuscolano, Leonardo Visco, che già in passato fece analoga scelta quando portò alla Dabliu Pallanuoto, Mario Maggio.
«Con grande soddisfazione, accogliamo nella nostra famiglia Mario Bianchi – dichiara Visco -. Figura importante in ambito pallanuotistico, arriva in rosso-blu dopo aver battuto un’agguerrita concorrenza, anche di compagini di categorie superiori».

Curriculum importante, quello di Bianchi: arbitro di serie A1 dal 1992 al 2015, con all’attivo 355 gare, tra cui 30 finali scudetto tra Italia, Croazia e Malta. Ha diretto 246 incontri internazionali, nel biennio 2016 - 2018 è stato designatore del campionato di pallanuoto di serie B, e nel lustro 2015 - 2020 è stato docente nazionale Fin - Gug per la formazione arbitri pallanuoto.

 

01 / 11/ 21