Autore

Stefano Piccardo, all. Ortigia: Partita stellare dei miei ragazzi. Non era facile giocare contro questa Canottieri. Ma quando troviamo compattezza difensiva siamo una squadra difficile da affrontare. Oggi abbiamo giocato una partita di difesa notevole. Abbiamo giocato chiusi all’inizio, loro hanno grandi qualità di controllo e tiro. L’avevamo preparata così in settimana. Una squadra ha bisogno di passare attraverso tutto il campionato e noi stiamo lavorando bene.

Paolo Zizza, all. Canottieri: brutta partita, estremamente fisica e piena di errori da entrambe le parti. La fase difensiva l’ha fatta da padrona, abbiamo poi subito il gol del pari in una situazione molto strana, ma l’Ortigia è una buona squadra, ad eccezione di un paio di passi falsi ha sempre vinto nelle gare in cui doveva farlo.

Giuseppe Dato, all. Catania: Dopo un inizio difficile pur non giocando bene, avevamo preso la scia giusta per rimontare e magari provare a mettere la testa avanti. C'erano le condizioni giuste ma nell'ultimo quarto abbiamo nuovamente ripreso a giocare male. Questa sconfitta fa il paio con quella di sabato scorso contro la Canottieri Napoli, sebbene con un avversario più alla nostra portata. Abbiamo fatto un passo indietro rispetto alle importanti trasferte a Firenze e Ortigia, per questo dobbiamo lavorare tanto in questa sosta per uscire dalla zona play-out. Per gli impegni di World League abbiamo chiesto di anticipare l'impegno con Trieste e quella sfida diventa già decisiva. Ci sono sempre meno opportunità e non bisogna più sbagliare

Daniele Bettini, all. Bogliasco: Sono soddisfatto per una prestazione ottima. Siamo stati concentrati, attenti e grintosi, proprio come avevo chiesto di essere ai miei ragazzi. Quella vista oggi è la mentalità giusta con la quale ripartire in vista del girone di ritorno. Dopo la pausa avremmo tre partite importantissime che dovremo fare nostre a tutti i costi, contro Lazio e Catania in casa e Acquachiara fuori. Se le affronteremo in questo modo possiamo riuscirci. La Pro Recco è su un pianeta diverso dal nostro ma abbiamo dimostrato che se giochiamo con il cervello, il ritmo alto, gestendo bene i vari momenti di gara e restiamo sempre lucidi possiamo fare molto ma molto bene contro chiunque.

Roberto Brancaccio, all. Posilipo: C’è stata una grandissima reazione dei ragazzi nel quarto tempo, dove hanno dato davvero il massimo. Il mio ringraziamento oggi va alla squadra intera e allo staff. Ora c’è la pausa, poi ritorneremo alla Scandone contro l’Ortigia, ci riposeremo per poi affrontare la seconda parte del campionato.

Simone Aversa, all. Torino'81: Oggi sicuramente ho visto qualche miglioramento rispetto a sabato scorso. Siamo venuti qua e ce la siamo giocati. Purtroppo però ad un certo punto della partita abbiamo iniziato ad essere un po' troppo confusi, sbagliando troppe situazione con l'uomo in più e non siamo riusciti a rimanere in partita. Nei primi due parziali abbiamo certamente giocato meglio, poi però siamo calati commettendo troppi errori che abbiamo pagato. Ora avremo due settimane di stop per lavorare e cercare di ripartire in vista del girone di ritorno.

Marco Baldineti, all. Sport Management: Una vittoria importantissima per noi perché ci dà una bella carica anche in vista della partita di coppa di mercoledì. Sono contento del nostro successo anche perché fare 6-11 qui non è stato facile e sono convinto che saranno tante le squadre che faranno fatica contro Savona. Tutti i miei ragazzi però hanno fatto una buona partita siamo andati bene con l’uomo in più e anche con l’uomo in meno abbiamo difeso bene.

Claudio Sebastianutti, all. Lazio N:Abbiamo giocato bene, sono molto felice. E' stata una vittoria ottenuta con personalità in un palazzetto difficile e pieno di pubblico come quello di Trieste. La difesa ha disputato un'ottima partita guidata dal nostro portiere Vincenzo Correggia che ha disputato una partita egregia. Abbiamo limitato i loro tiri, Petronio ha avuto poche possibilità di mettersi in mostra. In vasca ci siamo aiutati tanto e quando si gioca con questo spirito i nostri gol arrivano più semplicemente. Ora ci attendono tre settimane di pausa, durante le quali sono convinto che i ragazzi continueranno a darmi tutto. Abbiamo una posizione di classifica ottimale e i giocatori hanno la testa sgombra per continuare ad allenarsi al meglio e a sacrificarsi per il resto della squadra. Nel girone di ritorno cresceremo ancora di più, possiamo dire ancora tanto in questo campionato.

Nella foto
Stefano Piccardo

 

 

21 / 01/ 18

Potrebbero interessarti