Autore

Italia – Grecia 17-9

Italia: Del Lungo, Di Fulvio 2, Luongo 3, Figlioli 3, Di Somma 2, Velotto 1, Renzuto 1, Echenique 1, Figari, Bodegas 2, Damonte, Dolce 2, Nicosia.
All. Sandro Campagna.
Grecia: Flegkas, Kakaris, Skoumpakis 1, Kapotsis 1, Gkiouvetsis, Papanastasiou, Dervisis 1, Argyropoulos 2, Mourikis 1, Kolomvos 2, Kalogeropoulos 1, Prekas, Zerdevas.
All. Theodoros Vlachos.
Arbitri: Klaus(GER), Lehn(GER).
Parziali: 7-1, 4-2, 2-1, 4-5

Germania - Montenegro 13-15

Classifica finale: Italia 9, Montenegro 6, Germania 3, Grecia 0.

L’Italia chiude il Quattro Nazioni di Potsdam a punteggio pieno: con un’altra prova super affonda la Grecia 17-9. Partenza sprint del Settebello che rifila agli ellenici ben sette reti nella prima frazione, per poi arrivare a metà gara con otto reti di vantaggio (11-3).
 
Adesso per il Settebello ci sarà la seconda fase di preparazione in vista dei Mondiali: prima ad Ostia, poi common training con la Spagna quindi ancora un Quattro Nazioni a Portugalete, con Olanda, Francia e naturalmente Spagna. Campagna darà due giorni di riposo ai suoi azzurri, e dovrà a questo punto fare anche la dolorosa scelta dei tredici che l’otto luglio si imbarcheranno per Seul, dove resteranno quattro giorni in allenamento congiunto con la Croazia.

«Siamo in fase di lavoro - ci ha dichiarato il Ct raggiunto telefonicamente in Germania – e con la conclusione di questo torneo abbiamo concluso il primo ciclo. Certo la Grecia di oggi aveva qualche assenza importante. Però dopo queste partite abbiamo avuto senza dubbio delle certezze sul gioco che dovremmo applicare. Adesso ci saranno due o tre giorni di riposo, poi il secondo ciclo di lavoro, dove nella prima parte ci sarà ancora un richiamo fisico importante, quindi il secondo ciclo di partite dove voglio vedere ancora dei miglioramenti».

23 / 06/ 19

Potrebbero interessarti