Autore


Venerdì 12 e sabato 13 aprile a Kirishi, in Russia, si disputerà la final-four per l'assegnazione della Coppa Len di pallanuoto femminile, kermesse alla quale partecipa anche l'Orizzonte Catania.
Venerdì 12 alle 17 locali (le 16 in Italia) le catanesi affronteranno le spagnole del Sant Andreu nella prima semifinale, mentre le padrone di casa affronteranno le ungheresi dell’Ujpest nell’altra.
Le due vincenti si contenderanno la vittoria della Coppa Len il giorno dopo alle 14,30 locali (13,30 in Italia), subito dopo la finale per il terzo e quarto posto, che vedrà in campo le due squadre sconfitte in semifinale.

«Credo davvero sia arrivato il momento della stagione in cui non si possono fare più errori e stupidaggini – ha detto Tania Di Mario – ed è quindi giunta quella fase nella quale se i nostri avversari saranno più bravi ci complimenteremo con loro, ma noi dovremo comunque aver dato il massimo. Proprio per questo sarebbe bello che le nostre ragazze riuscissero a dare il 110 per cento  poi se qualcuno sarà realmente più bravo di noi malgrado ciò saremo i primi a stringergli la mano e ad applaudirlo. Non penso affatto che una Coppa Len sia meno importante di una Coppa Campioni, a maggior ragione perché osservando il livello delle squadre impegnate in entrambe le finali è facile rendersi conto che è praticamente lo stesso nell’uno e nell’altro caso. Mi piace pensare che la nostra squadra affronterà questa Final Four con il massimo impegno e sono convinta che nulla sia impossibile, nemmeno andare a vincere una Coppa Len a Kirishi. Lì abbiamo già vinto in passato e ci possiamo riprovare».

11 / 04/ 19